Ambra Angiolini: «Allegri è a Livorno, ma ci telefoniamo»

Iscriviti
ambra angiolini
© foto www.imagephotoagency.it

Ambra Angiolini: «Allegri è a Livorno, ma ci teniamo in contatto». La compagna dell’ex tecnico della Juve parla della quarantena

Ambra Angiolini, compagna dell’ex allenatore della Juve Massimiliano Allegri, ha concesso un’intervista ai microfoni del Corriere della Sera raccontando della quarantena per via dell’emergenza Coronavirus e del rapporto con il tecnico.

CORONAVIRUS – «La sveglia è alle 7 perché Jolanda ha lezioni tutti i giorni: fa un liceo pubblico, il Leonardo, organizzatissimo, sei ore di lezione anche al sabato e non manca mai un prof all’appello. La prima cosa da controllare è se la connessione non è impallata, poi io mi metto a fare le pulizie — sono una maniaca — e abbino la disinfezione all’attività fisica: mentre sbatto coperte e tappetti, cerco di fare squat e flessioni e di essere di aiuto a un corpo che in questo periodo ingerisce cibo in maniera anomala rispetto al solito. Il problema di tutti sarà passare da quella porta quando la riapriranno. Io sono un orsetto lavatore, sterilizzo anche i camerini dei teatri, pensi che in tournée ci vado con una borsa di detersivi — ognuno deve pur avere una fissa… —, quindi ero già abbastanza attrezzata. Abbiamo rimediato tre mascherine che ci teniamo strette, Leonardo ha ordinato il glicerolo liquido su internet e ha fatto degli igienizzanti».

ALLEGRI – «Massimiliano è a Livorno con il papà e il figlio piccolo come è giusto che sia. Siamo vecchio stile, più che videochiamate, semplici telefonate. Abbiamo vite complicate: tutti veniamo da una famiglia di appartenenza e quando scoppia un caso del genere i primi affetti dominano su tutto il resto. Anche questo è un modo per diventare grandi in amore… una volta non ero così saggia».

Condividi