Ancelotti: «Nessun rimpianto, Juventus straordinaria»

ancelotti
© foto www.imagephotoagency.it

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato al termine del match del San Paolo tra Juventus e partenopei

Carlo Ancelotti, allenatore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Sky al termine del match del San Paolo tra Juventus e partenopei. L’ex allenatore del Milan ha analizzato la prestazione della sua squadra.

EPISODIO CONTROVERSO – «La mia opinione sull’episodio di Meret è che sia un episodio molto controverso, sicuramente non preso ci puo stare punire il tentativo, ma questo non lo è, Ronaldo è piu svelto di Meret, posso pensare però che possa essere fischiato come fallo. Visto che abbiamo il Var, sarebbe stato meglio andare a vederlo. Secondo me non era così chiaro. Non è detto che Cristiano potesse tornare sul pallone. Non era un rosso così chiaro, questo ha condizionato molto la partita».

POCHI ERRORI – «Le uniche due cose che abbiamo sbagliato sono state il posizionamento della barriera e il calcio d’angolo, perche doveva saltare Zielinski. Ma in barriera doveva esserci Milik».

SCELTA MILIK «Queste sono situazioni complicate, decisioni da prendere in una frazione di secondo, dopo abbiamo cambiato rischiando di più».

NESSUN RIMPIANTO – «Non abbiamo rimpianti, la Juve ha fatto un ruolino di marcia straordinario questo ci ha annacquato. Ma comunque abbiamo molta fiducia per il futuro immediato e anche più lontano. Oggi non mi aspettavo questa supremazia, ciò significa che il Napoli ha tanta qualità».

E’ COMUNQUE UNA VITTORIA – «Noi stiamo vincendo comunque, facendo una stagione positiva. Abbiamo cambiato alcuni giocatori ne cambieranno altri. Noi ci dobbiamo fidare più del gioco e dell’intensità».

INSIGNE – «Insigne è rigorista, Mertens ha tirato solamente quando Insigne non c’era. All’ultimo dietro eravamo abbastanza scoperti, sono stati bravi tutti a schiacciarli per 45 minuti nella loro area».