Andrea Barzagli ritira il Premio Carriera Esemplare Gaetano Scirea

barzagli
© foto www.imagephotoagency.it

Il difensore della Juventus, Andrea Barzagli, ritirerà il premio martedì 4 settembre durante il Memorial Gaetano Scirea

Quando si nomina un nome come quello di Gaetano Scirea la memoria va subito a tempi lontani e nostalgici, quando il calcio era più un divertimento che non un affare di stato come lo è diventato ai giorni nostri. Gaetano Scirea è stato il capitano della Juventus per quattro anni, ma anche senza la fascia al braccio si è saputo distinguere come leader silenzioso, sia in bianconero che in azzurro. Di ruolo libero, non ha mai ricevuto un cartellino rosso in tutta la sua carriera. Ricevere un premio a lui dedicato deve essere un onore.

Premio Scirea 2017: la felicità di Andrea Barzagli

Le qualità di Andrea Barzagli le conosciamo tutti: solido e granitico come pochi altri nel panorama calcistico degli ultimi anni, Allegri lo ha pure schierato come terzino destro, dimostrando come il difensore possa mettersi al servizio della squadra. Barzagli, nonostante l’età, rimane un perno fisso della Juventus: anche se in questo momento non ha più quella titolarità che aveva fino a qualche anno fa, Allegri si guarda bene dal perdere un elemento come lui, capace sia di fornire ancora buone prestazioni che garantire una certa leadership in fase difensiva. Gli organizzatori del Memorial Gaetano Scirea hanno quindi pensato a lui per premiarlo, come simbolo di onestà e di leadership. La consegna del premio, vinto nel 2017, avverrà martedì 4 settembre alle ore 20,30 allo stadio Scirea di Casale Monferrato. Il giocatore, appresa la notizia, aveva commentato lo scorso anno in un video la sua gratitudine, senza nascondere l’onore ad essere paragonato ad un mostro sacro come Scirea.

LE PAROLE DI ANDREA«Volevo ringraziare tutti per avermi assegnato il Premio Gaetano cirea, sono davvero onorato perché tanti giocatori hanno ricevuto questo premio prima di me, ma soprattutto perché è legato a Scirea, una leggenda della Juventus, di una classe incredibile che rimarrà per sempre nella storia e nei cuori dei bianconeri».

Articolo precedente
beruattoJuventus Under 16 al terzo posto nel Torneo Caligaris
Prossimo articolo
manciniGli impegni dei giocatori juventini convocati in Nazionale