Antinelli difende Sylvestre: «Ero lì, era solo emozionato. Si è piantato»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Antinelli difende Sylvestre: «Ero lì, era solo emozionato. Si è piantato». Il giornalista di Rai Sport difende il cantante

Alessandro Antinelli, giornalista di Rai Sport, spezza una lancia a favore di Sergio Sylvestre, nella bufera dopo un’esecuzione non esemplare dell’Inno di Mameli prima della finale di Coppa Italia.

«Ero a pochi metri da SergioSylvestre mentre cantava l’inno. L’Inno lo conosce molto bene, semplicemente si è emozionato e si è piantato un attimo. Succede a tanti ed è successo anche a me per l’emozione. Mi rendo conto che ai superuomini non succeda mai», ha detto il giornalista.

Condividi