Connettiti con noi

Calciomercato Juve

Arthur dimenticato da Allegri: futuro in bilico. Gli scenari tra campo e mercato

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

Arthur è l’escluso eccellente delle ultime uscite della Juventus. Gli scenari sul futuro in bianconero dell’ex centrocampista del Barcellona

Che fine ha fatto Arthur? Se lo chiedono i tifosi della Juventus dopo le ultime panchine del brasiliano, quasi dimenticato da Massimiliano Allegri che gli ha preferito McKennie e Bentancur al fianco di Locatelli nelle recenti uscite della ‘Vecchia Signora’. Sono sei le esclusioni consecutive dal primo minuto per l’ex Barcellona, che ha giocato l’ultima partita da titolare lo scorso 30 ottobre nell’infausta trasferta di Verona.

Match dove Arthur era stato uno dei peggiori in campo, favorendo la rete del vantaggio firmato da Simeone con un errore grossolano. Da lì in poi solo qualche scampolo di partita per il classe ’96 che ha collezionato appena 33 minuti tra Serie A e Champions League. Risalta anche il mancato utilizzo del giocatore verdeoro nelle ultime uscite di campionato: quattro partite consecutive senza mai entrare. Arthur nell’ultima parentesi dedicata alle nazionali era rimasto a Torino, vista la mancata convocazione ancora una volta del Ct Tite.

Il lavoro alla Continassa è stato apprezzato anche dallo stesso Allegri che lo ha elogiato pubblicamente in conferenza stampa: «Sono contento di lui perché è un professionista serio che dà l’esempio. Quando viene chiamato in causa risponde sempre presente», le parole di Allegri prima del match contro l’Atalanta. Dichiarazioni che stonano però con le scelte del tecnico bianconero nell’ultimo periodo, con Arthur escluso eccellente nella mediana della Juventus. 

Calciomercato, Arthur si gioca il futuro e la conferma alla Juve

Arthur in azione

La volontà di Arthur è quella di ritagliarsi un posto di rilievo nello scacchiere bianconero e convincere Allegri a dargli più spazio, nonostante il centrocampista sia scivolato piuttosto indietro nelle gerarchie del mister ex Milan e Cagliari. Al brasiliano servirebbe una scossa immediata, altrimenti potrebbero addensarsi nuove nubi sul suo futuro a Torino rimettendo tutto in discussione già a gennaio. Al momento è da escludere un’ipotetica partenza dell’ex Barça nella finestra invernale ma, se il giocatore dovesse continuare ad avere poco spazio, insieme alla Juve verrebbero valutate nuove soluzioni e opportunità. 

Arthur ambisce a scendere in campo con continuità dopo il grave infortunio e l’operazione della scorsa estate, con l’obiettivo anche di riconquistare un posto nel Brasile per il Mondiale di Qatar 2022. L’addio a titolo definitivo sarebbe uno scenario realizzabile solo in estate, visto che Arthur lo scorso 30 giugno pesava a bilancio ancora a 60 milioni di euro. La Juve potrebbe valutare quindi un eventuale prestito del centrocampista se si presentasse l’occasione a gennaio, risparmiando sul suo ingaggio e permettendogli di giocare senza così deprezzarsi ulteriormente. Tutto però dipenderà dal campo e dalla centralità o meno di Arthur nel progetto Allegri, con il brasiliano ancora atteso al riscatto per voltare pagina e cancellare sedici mesi finora deludenti sotto la Mole.