Connettiti con noi

News

Attenti bianconeri, il derby di Torino si avvicina…

Pubblicato

su

La partenza della Juventus, questo avvio di campionato, non è stata assolutamente delle migliori, è sotto gli occhi di tutti. La reazione ancora fa fatica ad arrivare.

Partite dall’esito fino a non molto tempo fa quasi scontato, su tutte quella con l’Empoli, diventate poi sconfitte possono minare il morale di qualsiasi squadra. Stiamo parlando, tuttavia, della Juve. Una squadra famosa per non mollare mai, capace di reagire con ancora più veemenza quando messa all’angolo. Un elemento, quello della reazione, che sicuramente ci sarà visto il potenziale dei giocatori e la grinta (ma anche l’esperienza) di un allenatore quale Massimiliano Allegri. Lo si vede anche dai pronostici delle scommesse sportive: anche per loro la Juve è pur sempre la Juve.

È vero, l’abbandono di Cristiano Ronaldo si è fatto sentire, ma ci sono uomini di spessore, nella Juve, capaci di fare la differenza; un mix solido di giovani e senatori. Con una società che non getta la spugna e dà fiducia al tecnico livornese, cercando nuovi innesti da inserire nell’organico per dare ulteriore carica.

Una sfida interessante si profila all’orizzonte: quella con il Torino. Il derby interno, previsto per il 2 ottobre, vede, per la prima volta dopo diversi anni, le due formazioni giocarsela alla pari e con il Toro persino più in alto in classifica. Una squadra da trattare, come sempre del resto, con rispetto. Riuscirà la Juve a riscattarsi? I pronostici sono incerti e molto dirà il campo: per quanto riguarda i granata il test è la partita con la Lazio del 23 settembre; per i bianconeri la sfida con la Samp. Un risultato alla portata che, ci si augura, possa riassestare gli equilibri. Il campionato è, comunque, appena cominciato ed è tutto da giocare.

Gallo sì o Gallo no?

Il capitano del Toro, Andrea Belotti, si è infortunato subito, quest’anno, nella partita con la Fiorentina. Un colpo importante per la formazione granata. Il Gallo è, infatti, una certezza non solo per il suo tecnico, il croato Juric, ma anche per i compagni e ha fatto bene anche in nazionale.

I rumors lo danno fuori dal campo per le prossime giornate di Serie A, compresa la sfida con la Lazio, con i biancocelesti che hanno dimostrato di essere in gran forma. Il Gallo, comunque, non rimane fermo a guardare. Si sta preparando, insieme al suo staff, per il derby della Mole e il 2 ottobre dovrebbe essere a disposizione.

Le sue caratteristiche sono note: gioco spettacolare, potenza, tanta grinta e generosità. Un uomo spensierato e altruista, il fiore all’occhiello della squadra. La sua presenza potrebbe dare un apporto decisivo.

Chiesa: sarà in campo?

Federico Chiesa è un giocatore di altissimo livello, dal grande potenziale ma che, purtroppo, non ha rispettato i pronostici. Che Allegri sia indeciso se inserirlo o meno è evidente. Il ragazzo si sta giocando la maglia da titolare con Kean, preferito dal suo coach in alcune occasioni.

La sfida con il Toro arriva in una fase importante, dove non si è più all’inizio ma si comincia ad andare verso la metà della prima parte del campionato. Allegri dovrà, quindi, ponderare con attenzione le sue scelte. Riuscirà il giovane Chiesa a riprendersi la maglia da titolare e a giocare la sfida di Torino? I pronostici sono quanto mai incerti.