Auguri e solidarietà della Juventus a Daisy Osakue

andrea agnelli
© foto www.imagephotoagency.it

In merito all’aggressione nei confronti dell’atleta Osakue, la Juve esprime solidarietà alla donna e condanna episodi di razzismo

Daisy Osakue, primatista italiana under 23 nel lancio del disco, è stata aggredita la notte tra il 29 e il 30 luglio mentre rientrava a casa, a Moncalieri. La campionessa di nazionalità italiana è stata colpita al volto da un uovo lanciato da un’auto in corsa. La 22enne è certa che si tratti di un episodio di razzismo. La Juventus, sempre vicina alla lotta contro discriminazioni razziali, tramite il proprio sito ufficiale ha riportato una nota che condanna tali episodi e promuove l’integrazione. Augurando alla campionessa,anche tifosa juventina, pronta guarigione.

«Da anni Juventus coinvolge numerosi bambini e ragazzi attraverso attività formative dedicate per garantire la crescita del singolo bambino come persona, puntando a coniugare formazione sportiva ed educativa. Alla base dei progetti ci sono precisi valori quali: il rispetto del lavoro di squadra, lo spirito di sacrificio, l’educazione. Juventus condanna ogni tipo di discriminazione e con UNESCO è riuscita nel corso degli ultimi anni a concretizzare questo suo impegno. La collaborazione tra il Club e l’organizzazione internazionale che dalla sua fondazione nel 1945 in seno alle Nazioni Unite, è un punto di riferimento per la promozione del valore della cultura e dello sport, come motore per il raggiungimento della pace, trova conferma il 29 maggio 2014, quando Andrea Agnelli e Irina Bokova, Direttore Generale dell’UNESCO firmano l’accordo».

Articolo precedente
de laurentiisDe Laurentis tuona su Ronaldo: «Troppi soldi, è a fine carriera»
Prossimo articolo
Juve-MLS, Tata Martino: «Onorati di giocare contro la Juventus»