Caso Ronaldo, l’avvocato: «Rapporto consensuale, documenti manipolati»

ronaldo
© foto www.imagephotoagency.it

Attraverso un duro comunicato l’avvocato di Cristiano Ronaldo, Peter S. Christiansen, interviene un favore del suo assistito

Peter S. Christianen, l’avvocato incaricato di difendere Cristiano Ronaldo nel caso Mayorga, attraverso un comunicato pubblicato da Gestifute, mette in chiaro la posizione del suo assistito. Ecco le sue parole: «Ancora una volta, a scanso di equivoci, ripeto: la posizione di Cristiano Ronaldo è sempre stata e continua ad essere che quello che è successo nel 2009 a Las Vegas è stato totalmente consensuale. Cristiano non nega poi di aver accettato di stipulare un accordo, ma le ragioni che l’hanno spinto a farlo vanno chiarite: quell’accordo non fu un’ammissione di colpevolezza. Accadde semplicemente che Cristiano Ronaldo seguì il consiglio dei suoi avvocati per mettere fine alle accuse oltraggiose contro di lui». In merito ai documenti poi diffusi negli ultimi giorni: «Sono alterati o completamente fabbricati ex novo».

Articolo precedente
Zamparini PalermoZamparini: «Inchesta di Report? Abbiamo tenuto la testa sotto la sabbia»
Prossimo articolo
5 motivi per cui Mario Mandzukic meriterebbe il Pallone d’Oro