Vignola: «Ronaldo lì davanti limita la spettacolarità»

© foto www.imagephotoagency.it

Beniamino Vignola analizza il momento della Juventus e di Cristiano Ronaldo: ecco le parole dell’ex centrocampista bianconero

Beniamino Vignola, ai microfoni di TMW Radio, analizza il momento della Juventus e di Cristiano Ronaldo.

JUVE «Si sa che Ronaldo non voglia fare la punta centrale, non ama rimanere lì da solo. Si è criticato molto questo, anche se dovremmo parlare più di un Sarri che doveva offrire un gioco migliore attraverso anche dei risultati costanti. Vincere e divertire, cosa a cui non ho mai creduto. Vedendo la Juve oggi non è bella da vedere, non è brillante, avere Ronaldo lì davanti un po’ limita la spettacolarità. Ora servono queste due gare per ribaltare la situazione».

SARRI«Aveva già quest’anno una buona rosa, la qualità c’era e non c’è da discutere. Giusto che ci sia nel tempo, è capitato nella Juventus, ma gli ultimi anni insegnano che vincere è l’unica cosa che ti conferma. Mi aspetto una crescita in termini di compattezza e cominciare a vedere la mano di Sarri, se non vince le probabilità di permanenza diminuiranno. Non dimentico la brutta figura di Lione, ma perdere finale di Coppa e Supercoppa sono un brutto fardello addosso a Sarri».

Condividi