Benitez: «Juventus favorita? Lo erano anche a Doha…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Benitez: «Juventus favorita? Lo erano anche a Doha…». Le dichiarazioni dell’ex tecnico del Napoli verso la finale di Coppa Italia

Rafa Benitez, ex tecnico del Napoli, parla intervistato dal Corriere dello Sport.

FINALE – «Capisce che, visto il mio passato e conosciuti i miei sentimenti, io sto con il Napoli. Ho grande rispetto per la Juventus, club che ha Storia indiscutibile, ma i miei due anni partenopei restano indimenticabili. Città meravigliosa e bellissima, pubblico eccezionale, caldo come pochi: spero che il destino sia con loro».

FAVORITA – «Per me partono sempre alla pari, nonostante ci sia una che deve essere sempre considerata favorita. A Doha, per esempio, lo era la Juventus e vincemmo noi. E magari anche stavolta, vedendo i valori, il pronostico spingerebbe a dare legittimamente qualche chances in più ai bianconeri. Ma in una gara secca, e condizioni cambiano in fretta ed a modificarle poso anche essere quelli che solitamente definiamo dettagli».

DOHA – «La Supercoppa dà una dimensione più ampia e poi quel successo lo celebrammo su un palcoscenico internazionale. (…) Insomma, ci furono tutti gli ingredienti per arricchire quella notte e poi, non devo certo ricordarlo io, per i napoletani battere la Juventus dà un sapore particolare».

SARRI E GATTUSO – «Sanno come prepararla, ognuno seguendo il proprio istinto e le rispettive filosofie. Ci vuole cuore, vero, ma servirà soprattutto tanta testa, per riuscire a concedersi l’equilibrio necessario per non smarrirsi. La voglia di vincere ce l’hanno entrambe e anche la motivazione ed allora bisogna indugiare sui particolari».

DUELLI – «Le partite non sono sfide personali, però è chiaro che chi ha talento ha maggior possibilità di occupare la scena e di imprimere una svolta. Ci sono personaggi di enorme qualità ovunque e fatico a preferirne uno all’altro: se posso sbilanciarmi, e che nessun si arrabbi, io spero che sia azzurro l’uomo del match».

Condividi