Birindelli sgancia la mina: «Tutti sappiamo che la prima scelta della Juve non era Sarri»

© foto www.imagephotoagency.it

Alessandro Birindelli, ex difensore della Juve, ha parlato di Maurizio Sarri e del momento bianconero in un’intervista

Ai microfoni di Radio 24, durante la trasmissione Tutti Convocati, Alessandro Birindelli ha rilasciato un’intervista. Di seguito riportate le parole dell’ex difensore della Juve.

ALLENATORE – «Tutti sappiamo che la prima scelta della Juventus non era Sarri, ma un altro profilo. E’ arrivato e si è dovuto adattare, anche se qualche colpa ce l’ha anche lui per certe letture».

JUVE – «Mi sembra una squadra senz’anima con tanto dominio territoriale, ma che non riesce a decidere le partite per mancanza di decisione nelle due aree. In quella offensiva la Juve ci entra pochissimo. Si può essere poco brillanti, ma si potrebbe anche fare una partita un po’ più sporca e cattiva. Invece vedo una squadra che giochicchia, che potrebbe far gol in qualsiasi momento, ma che non riesce a sfruttare le occasioni».

RONALDO«La bravura di un allenatore sta nel capire le caratteristiche di un giocatore. È vero che Ronaldo partiva da sinistra, ma aveva campo davanti. Ora non ha più la brillantezza di saltare l’uomo nello stretto: se riceve palla da fermo, per me, è prevedibile».

Condividi