Primavera, pagelle Bologna-Juventus 1-1: follia Zanandrea, Loria vola

loria
© foto www.imagephotoagency.it

Primavera, pagelle Bologna-Juventus 1-1: follia Zanandrea, Caligara e Tripaldelli in evidenza, Loria ancora super!

LORIA 7 – Attento nelle uscite, provvidenziale negli interventi: due volte su due migliore in campo da quando è rientrato all’ovile dopo le cinque panchine in prima squadra

DELLI CARRI 5.5 – Non riesce ad arginare lo strapotere atletico di Okwonkwo, che gli sfugge sotto il naso in occasione del pareggio felsineo

VOGLIACCO 5.5 – Pasticcia con il pallone tra i piedi, rischiando in più di un’occasione di servire un assist vincente… agli avversari

ZANADREA 4 – Perde qualche sanguinoso pallone in fase di impostazione, ma soprattutto perde la testa dopo il gol incassato: spintone all’arbitro e rosso sacrosanto

BANDEIRA 5.5 – Alle prime armi nella categoria, fatica ad irrompere con personalità nel match: cerca di svolgere almeno il “compitino”, ma ci mette lo zampino in negativo sul gol del pareggio

DI PARDO 5.5 – Meno intraprendente del solito, nella seconda parte di gara patisce le difficoltà di fraseggio del reparto bianconero

CALIGARA 6.5 – Finalmente in evidenza, dopo diverse prove anonime: prende in mano il centrocampo e trova diversi break con iniziative personali arginate dalla retroguardia rossoblù soltanto spendendo un fallo

MURATORE 6 – Recuperato a tempo di record dopo l’infortunio con l’Atalanta, ma forse un po’ troppo in fretta: costretto al forfait alla mezz’ora di gioco… (31′ st NICOLUSSI CAVIGLIA 5.5 – Ha un’ora per incidere, ma al rientro dall’infortunio patito ad Udine non riesce a ritrovare subito il ritmo giusto)

TRIPALDELLI 6.5 – Il treno dei bei tempi: salta l’uomo e trova il fondo con una naturalezza impressionante, come in occasione dell’assist recapitato sulla testa di Portanova

PORTANOVA 6.5 – Torna titolare a sostegno di Olivieri e lascia il segno con un’incornata ravvicinata che non lascia scampo a Ravaglia (89′ st MORACHIOLI NG)

OLIVIERI 6 – A secco per la seconda partita di fila, ma sa sempre come rendersi utile: morde e fa a sportellate con chiunque abbia a tiro

ALL. DAL CANTO 5.5 – La materia prima non è pregiata in tutti i reparti, ma la squadra continua a non brillare per idee di gioco. Si fa raggiungere in superiorità numerica, ma pur sempre contro un attacco composto da Avenatti e Okwonkwo