Connettiti con noi

Hanno Detto

Bonansea a DAZN: «Juve, calcio femminile e Raiola. Vi dico tutto»

Pubblicato

su

Barbara Bonansea, attaccante della Juventus Women, ha rilasciato una lunga intervista a DAZN. Le sue dichiarazioni

Ai microfoni di DAZN, Barbara Bonansea ha rilasciato una lunga intervista. Le parole dell’attaccante della Juventus Women.

JUVE – «Entrare nello Stadium per giocare a calcio è un sogno che si realizza. Papà è del Torino, sono anche cresciuta lì. Non mi sarei mai immaginata di giocare per la Juve, anzi, avevo visto che nasceva il settore giovanile bianconero ed ero un po’ invidiosa. Quando è nata la prima squadra sono subito stata chiamata, ho detto subito sì».

MONDIALE 2019«Dopo il Mondiale 2019 c’è stata un’approvazione da parte dell’Italia che ci ha emozionato, al mio paese c’è stata una festa per il mio rientro ho pensato che qualcosa stesse cambiando. Ancora oggi veniamo chiamate ‘ragazze mondiali’».

PIU’ NOTORIETA’ – «Mi fa piacere quando mi riconoscono per strada. Cerco di far capire cos’è il nostro mondo e cos’è il calcio femminile, non la vivo come una cosa personale. Tante ragazze mi dicono che sono un modello di ispirazione, io sono un po’ timida ma sono felicissima quando me lo dicono».

LUOGHI COMUNI«Mi dispiace quando dicono ‘ah, ma esiste il calcio femminile?’. Lo sport è per tutti, è bellissimo perché ognuno deve essere libero di poter fare lo sport che vuole. Lo sport unisce».

PUBBLICO«Noi abbiamo sempre parlato tanto con il pubblico, c’erano tante signore che erano felicissime per noi, persone che ci dicono che volevano giocare. È bello far vivere a loro le emozioni che non hanno mai potuto vivere. Mia mamma all’inizio non era convintissima, ma io ero super felice. Era solo arrabbiata perché doveva lavare».

GIOCARE ALLO STADIUM«Ci abbiamo già giocato l’anno scorso, ma quest’anno sarà ancora più bello perché ci sarà il pubblico, giocare Juve-Chelsea è qualcosa che non pensavo mai di poter fare. Siamo un gruppo di amiche a cui piace condividere tutto quello che facciamo, sappiamo tutto di tutte. Spero che possa essere un bello spot per il nostro calcio, speriamo di poter dare il massimo e poi quel che succederà, succederà».

RAPPRESENTARE LA JUVE – «Noi siamo trattate da calciatrici professionistiche anche se non lo siamo ancora. Siamo privilegiate a giocare nella Juventus, una società con fondamenta importanti. Combattiamo anche per chi gioca nelle società che hanno più difficoltà».

RAIOLA «Con lui ho parlato tanto, abbiamo concluso che io sto bene qua e lui era ben contento che fosse così».

Advertisement
Advertisement

J Woman: Quante ne sai?

Advertisement

TV BIANCONERA

Advertisement