Bonansea: «Il gol del 2-1? Sono stata aiutata dalla panchina dell’Australia»

bonansea
© foto www.imagephotoagency.it

Bonansea: «Ho sentito la loro panchina urlare e ho capito di avere spazio». Le parole dell’attcante della Nazionale

Barbara Bonansea ha rilasciato un’intervista a La Stampa dopo la vittoria contro l’Australia, arrivata grazie alla sua doppietta.

GOL VITTORIA – «Il gol di testa ed è un colpo che non mi appartiene, infatti non so neppure come sia uscito. Forse perché mi ero imposta di non lasciare nessun pallone, di provarle tutte: ad un certo punto ho sentito la panchina australiana che urlavarun” e ho capito di avere spazio, di essere sola. Un’occasione da usare».

FAMIGLIA – «La mia famiglia è tutto, devo a mia madre i primissimi tiri al pallone. Ero una bimba tra i maschi, quando me lo hanno fatto notare mi sono messa a piangere, lei mi ha accompagnato in campo e non sono uscita più». (…) Il dito in bocca è per la mia nipotina Benedetta appena nata, B&B, Barbara e Benedetta»·