Connettiti con noi

News

Bonucci Chiellini eterni, Allegri e la Juventus sorridono: ma De Ligt?

Pubblicato

su

Bonucci e Chiellini grandi protagonisti in Nazionale: Allegri e la Juventus sorridono, ma cosa succederà con De Ligt?

Eterni Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. La semifinale contro la Spagna ha confermato, se ancora ce ne fosse bisogno, quanto la coppia difensiva costituisca la spina dorsale di questa Italia. Marcatura, del numero 3, e impostazione, del numero 19, in un connubio che funziona e che ancora risulta fondamentale tra due giocatori abituati a calcare insieme grandi palcoscenici. «Nelle ultime due stagioni, un po’ per l’infortunio di Giorgio, un po’ per la pandemia, un po’ per qualche mio acciacco, abbiamo giocato veramente poco insieme – ha dichiarato Bonucci nella conferenza stampa di vigilia –. Ci conosciamo a memoria e viene tutto più naturale, quindi molte cose a cui devi pensare, avendo un partner diverso rispetto a lui, vanno via e sei concentrato. Insieme ci dividiamo i compiti, anche come leadership: questo ci permette di dare il massimo in ogni partita».

Oltre alla Nazionale, a sorridere è anche Massimiliano Allegri. Con Bonucci e Chiellini (dopo l’Europeo il prolungamento di anno con la Juve), il tecnico toscano non solo avrà il blocco difensivo al completo, bensì potrà contare sulla loro leadership e carisma all’interno dello spogliatoio, fondamentali per ricostruire la fame di vittorie di un gruppo.

Difesa Juve: Bonucci, Chiellini e De Ligt. Tutti i dubbi di Allegri

Accanto alle certezze, per Allegri, c’è anche il punto interrogativo legato a quali soluzioni proporrà il tecnico per il suo reparto arretrato. Vedere un Bonucci-Chiellini in questo stato di forma a sorgere una domanda: è davvero possibile rinunciare a uno di lui? Verrebbe da rispondere di no, anche se alle loro spalle c’è un certo Matthijs de Ligt non propriamente abituato ad un ruolo lontano dai riflettori di campo.

Ecco che, la bravura di Max, sarà anche quella di riuscire a far coesistere tutti gli interpreti della sua difesa, centellinando magari Chiellini nel corso della stagione come successo negli ultimi anni per ottenere le massime risposte da tutti. Senza dimenticare, poi, il quarto centrale: Demiral potrebbe dire addio alla Juventus in estate per cercare maggiore continuità in una nuova avventura. Al suo posto, il club bianconero valuterà se tornare sul mercato (Milenkovic in pole) o guardare in casa propria per il sostituto (Rugani).