Bonucci nell’Olimpo azzurro: altri due traguardi per un’incredibile carriera

bonucci
© foto www.imagephotoagency.it

Leonardo Bonucci con la Finlandia raggiunge due traguardi importanti ed entra di diritto nell’Olimpo azzurro. I numeri con la Nazionale

È una serata importante per Leonardo Bonucci quella del match contro la Finlandia. Nonostante le ingenerose critiche ricevute, il difensore è sceso in campo per la sfida di qualificazione all’Europeo 2020 e ha tagliato due traguardi importantissimi che arricchiscono ancor di più la sua carriera in Nazionale.

DUE TRAGUARDI IMPORTANTI

Con la presenza di stasera, il numero 19 arriva a 91 tagliandi in azzurro. Con la gara contro la Finlandia, il difensore raggiunge un mostro sacro della storia dell’Italia come Alex Del Piero ed entra nella top 10 dei giocatori più presenti di sempre in azzurro.

Delle sue 91 presenze, Bonucci ne ha giocate 79 da juventino, 2 quando militava nel Bari e 10 nel Milan. Con le sue 79 presenze da bianconero in azzurro, il difensore supera Scirea, che in Nazionale ha giocato 78 gare da juventino, e punta Tardelli, fermo ad 80.

LA CARRIERA AZZURRA

La prima convocazione in azzurro, per il difensore, è arrivata il 28 febbraio 2010, quando militava nel Bari: l’esordio è poi arrivato contro il Camerun, il 3 marzo. Il 3 giugno dello stesso anno è arrivato il primo gol, segnato nell’amichevole contro il Messico. Convocato per il Mondiale 2010 ma mai impiegato, il difensore è diventato un punto fermo della squadra azzurra sotto la guida di Prandelli al fianco di Chiellini e Barzagli, storici compagni in bianconero. Da lì in poi l’ascesa con la Nazionale del numero 19, che oggi entra di diritto nella top 10 dei più presenti.