BORDOCAMPO – Douglas Costa vuole aprire una nuova era in bianconero

higuain-douglas-costa
© foto www.imagephotoagency.it

E’ tornato Flash: Douglas Costa cambia volto alla Juventus a Mosca e regala la qualificazione agli Ottavi di finale di Champions League

«In una fredda notte russa, ho pensato che il modo migliore per scaldarsi fosse abbracciarsi tutti quanti dopo un gol» scrive Douglas Costa, gradevole e poetico un po’ come sul campo, nell’ultimo spezzone di gara contro la Lokomotiv Mosca. Il brasiliano cambia il match, concedendo alla Juventus la brillantezza mancante fino a quel momento. Proprio lui che la scorsa estate ha fatto di tutto per rimanere, dopo un’annata più fuori che dentro, e che ce l’ha messa tutta per rientrare in condizione per il match di Champions League, dopo uno dei suoi stop per problemi fisici.

«Se non l’avete visto passare, è tornato Flash» ironizza Carlo Pinsoglio, che riaccoglie insieme a tutti gli altri compagni il talento di Douglas Costa. Ben consapevole, il brasiliano, che il momento potrebbe essere quello giusto per aprire una nuova era della sua carriera in bianconero, partendo proprio dalla rete che a Mosca vale la qualificazione agli Ottavi di finale di Champions. «Cercavo un gol importante con la maglia della Juve, l’ho trovato. Sono molto contento» racconta. E adesso non vuole fermarsi: il Milan, prossimo avversario domenica sera allo Stadium, dovrà temerlo.