Buffon: «Tensione in squadra? Normale quando il livello dei giocatori è così alto…»

buffon
© foto www.imagephotoagency.it

Il capitano bianconero stempera le polemiche relative a Bonucci: «Leo è intelligente, non avrà difficoltà ad accettare qualsiasi decisione, per il bene della squadra e per il valore educativo di certe scelte»

Massimiliano Allegri e Gigi Buffon si presentano davanti alle telecamere e ai taccuini della sala stampa dello stadio “Dragao” alla vigilia del match contro i lusitani. Inizia a parlare il capitano bianconero: «Il nostro momento è buono sia come prestazioni che come risultati. Sappiamo l’importanza della gara e il valore dell’avversario, una squadra che in questi anni a livello europeo ha centrato i suoi obiettivi, ottavi o quarti di finale che siano. Quindi massimo rispetto per loro: non ci regaleranno niente. Non sottovalutiamo nessuno, non arriviamo da tanti successi europei come il Barcellona. Non corriamo quel rischio, non siamo presuntuosi. Il nervosismo all’interno della squadra? Sono episodi normali in squadre in cui c’è alta competitività tra giocatori. E solo la vittoria stempera certi animi, certe prestazioni che il singolo vorrebbe fare, la voglia di strafare che ti fa accettare non bene determinate situazioni. Ma non c’è nulla di estremamente grave o compromesso: sono cose che accadono spesso quando il livello generale dei giocatori della squadra è alto. Casillas? E’ un amico e avversario che stimo. Ha fatto una scelta scomoda ma ultimamente l’ho visto in grande forma. Andrè Silva è un grande pericolo, lo conosco molto bene. Gli auguro di realizzare il suo sogno di segnare ma a patto di passare il turno noi… Bonucci? Non ho idea se giocherà o meno. Il Mister non ha ancora dato la formazione. Certo quando sei un giocatore trainante e di talento, e Leo lo è, bisogna essere i primi a sacrificarsi per la squadra e per certi equilibri e valori. Leo è intelligente, tiene al gruppo, incarna lo stile-Juve, non avrà difficoltà ad accettare qualsiasi decisione, per il bene della squadra e per il valore educativo di certe scelte».

Articolo precedente
allegri conteAllegri: «Bonucci va in tribuna, io farò una donazione ad un ente benefico»
Prossimo articolo
Porto-JuvePorto-Juve, prima serata dei bianconeri ad Oporto