Calcagno (AIC): «Liste da 22 giocatori in Serie C? È insensato»

© foto www.imagephotoagency.it

Umberto Calcagno, attuale presidente dell’AIC, parla della regola delle liste a 22 calciatori in Serie C. Le sue parole

L’attuale presidente dell’AIC Umberto Calcagno ha parlato della regola della lista a 22 calciatori in Serie C. Le parole a Radio Punto Nuovo.

«Nessuno obbliga un presidente a tesserare più di 22 calciatori, senza contare che bastano tre infortuni perché la rosa diventi corta. Le norme sulle liste sono state prese senza un confronto con noi. Il tetto dei 22 è insensato in partenza. Sono norme che non valorizzano né il campionato né i giovani calciatori; la Serie C non merita questo. Dire alle società che devono adeguarsi alle liste un mese prima dell’inizio del campionato crea non pochi problemi. Ci sarà chi non sarà in grado di organizzarsi e chi cercherà di avvantaggiarsi da questa situazione».

LEGGI ANCHE: Gironi Serie C 2020/2021: le avversarie della Juventus Under 23

Condividi