Calcagno (vice presidente AIC): «Ecco quale può essere il problema da affrontare»

© foto Youtube

Umberto Calcagno, vice presidente dell’AIC, ha rilasciato un’intervista, parlando della situazione d’emergenza in seguito al Coronavirus

Il vice presidente dell’AIC, Umberto Calcagno, ha rilasciato un’intervista a TMW Radio, durante la trasmissione Maracanà, parlando così della situazione dopo l’emergenza Coronavirus. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

CONSEGUENZE – «Il primo lavoro da fare è capire quale saranno i danni interni al sistema. Potremmo tirare le somme solo quando riprenderemo le attività. Non si può partire dagli stipendi dei calciatori. I calciatori fanno parte di un sistema e dunque bisogna operare sul sistema».

SOLUZIONI – «Bisogna farsi forza dall’interno. Ci hanno rimproverato che volevamo fermare tutto. Il calcio è un elemento importante della nostra vita e un comparto strategico per il sociale. Con il calcio lavorano milioni di persone. Ognuno deve fare dei sacrifici».

CONTRATTI DOPO 30 GIUGNO – «Mi auguro che l’unico problema da affrontare sia quello di sforare nella prossima stagione sportiva. Non sarà semplice ma mi auguro che sia il problema più difficile da affrontare perché è risolvibile».

Condividi