Calciomercato Juve: è rivoluzione a centrocampo

marotta agnelli paratici
© foto www.imagephotoagency.it

Non solo Emre Can, il calciomercato Juve si muove sul centrocampo: Praet e Cristante gli ultimi nomi gettonati.

Emre Can, Praet, Cristante. La Juventus vuole rifarsi il look a centrocampo e la macchina operativa bianconera si è già messa al lavoro per portare a termine alcuni affari in funzione della prossima estate. Il modus operandi di Marotta e Paratici è sempre lo stesso: mettere sulle tracce di profili interessanti i propri 007, capire quanto questi potrebbero essere da Juve (non solo per le dinamiche legate strettamente al campo), e poi affondare il colpo con lungimiranza.

L’operazione Emre Can è un marchio di fabbrica della gestione Marotta-Paratici: il giocatore del Liverpool si libera a febbraio a parametro zero, i dirigenti bianconeri hanno anticipato tutti un anno fa, proponendo al nazionale tedesco un ingaggio da top player (più di 5 milioni con i bonus) che ha fatto sì che non tentennasse di fronte alle avances di altri club europei. La Juve però non si ferma, e questo fa presagire una vera e propria rivoluzione sulla mediana del futuro, in quella zona del campo più ritoccata nelle ultime sei stagioni.

Calciomercato Juve: non è proprio tutto fermo.

Il vertice di mercoledì sera con la Sampdoria, nel quale Marotta avrebbe chiesto informazioni anche su Torreira, riporta a una possibile operazione per Praet, molto gradito ad Allegri; mentre su Cristante, compagno di squadra dei futuri bianconeri Caldara e Spinazzola, le voci sono sempre più insistenti, con il giocatore dell’Atalanta che avrebbe superato definitivamente Barella del Cagliari nelle gerarchie di preferenza.

La sensazione è che le operazioni in entrata potrebbero mettere la valigia in mano a qualche senatore, con il cerchio sempre più stretto intorno a Sturaro, Khedira e Marchisio. Sui primi due di cose se ne sono dette molte, la verità è che il primo vorrebbe trovare maggiore spazio e il secondo (in scadenza di contratto) non è ancora pienamente convinto di fare il passo verso l’MLS; per il terzo, invece, la permanenza in bianconero non è più scontata come un tempo, specie di fronte a una concorrenza forsennata che non gli concederebbe uno spazio da vero protagonista.

Articolo precedente
primaveraJuventus Primavera, sfida alla capolista Atalanta con Loria e Olivieri
Prossimo articolo
Rassegna Bianconera di venerdì 12 gennaio 2018