Da Pirlo a Emre Can: i grandi colpi a zero di Marotta e Paratici

© foto www.imagephotoagency.it

La società bianconera ha piazzato, negli ultimi 8 anni, 7 grandi colpi a parametro zero. Calciomercato Juve: i parametri zero di Marotta

Un grande dirigente si vede soprattutto dalle cessioni ma anche dai grandi colpi a parametro zero. La Juventus, negli ultimi 8 anni, ha abituato i suoi tifosi ad acquisti importanti a costo zero. In principio fu Andrea Pirlo. L’arrivo del centrocampista ex Milan, dato per finito dopo un’ultima stagione in rossonero non all’altezza del nome ma soprattutto a causa di alcuni problemi fisici, è coinciso con l’inizio del nuovo ciclo bianconero. Andrea ha diretto l’orchestra egregiamente per 4 anni, vincendo altrettanti Scudetti. In quell’anno arrivò anche il terzino sinistro Reto Ziegler ma il laterale svizzero andò via alcune settimane più tardi senza mai scendere in campo in gare ufficiali. L’anno seguente una delle più grandi plusvalenze della storia bianconera: Paul Pogba, Il Polpo, giovanissimo, lasciò la cantera del Manchester United per trovare fortuna in prima squadra e con Conte prima e Allegri poi, il francese è cresciuto tantissimo fino a diventare, per un anno, il giocatore più costoso della storia. Nell’anno di Paul la Juve ingaggiò altri due elementi a parametri zero, con alterne fortune: Lucio e Anelka.

I parametri zero di Marotta e Paratici

Nel 2013 la Juve andò a pescare nella Liga spagnola, nella regione basca: Fernando Llorente lasciò l’Athletic Bilbao per costruire una grande coppia gol con Carlos Tevez. E’ solo bello? Si chiedeva un quotidiano in prima pagina. No, Nando era anche forte e ha lasciato un grande ricordo alla Juventus. Nel 2014 colpo in prospettiva: strappato il giovane Kingsley Coman al PSG. L’esterno d’attacco però è durato poco: un solo anno, poi la cessione al Bayern Monaco per un totale di 28 milioni tra prestito e riscatto. Nel 2015 doppio colpo a costo zero: dal Real Madrid arrivò Sami Khedira, dalla Fiorentina il portiere Neto. Il tedesco forma ancora la cerniera di centrocampo della Juve e lo scorso anno ha disputato la sua migliore stagione in termini realizzativi (9 i gol, tutti in campionato). Il portiere brasiliano, dopo 2 anni con tantissime panchine, ha lasciato spazio a Szczesny. Nel 2016 un altro grande colpo: Dani Alves. Il laterale brasiliano ha disputato un grandissimo finale di stagione, salendo in cattedra in Champions, ma il suo addio, dopo un solo anno, ha lasciato perplessi. Ora un nuovo colpo a parametro zero per la Juventus. Oggi è arrivato Emre Can, classe ’94, dal Liverpool. La Juve spera di aver trovato l’ennesimo grande giocatore.