Camolese: «Derby? Con l’aiuto del pubblico il Torino può battere la Juve»

camolese
© foto www.imagephotoagency.it

Camolese: «Derby? Con l’aiuto del pubblico il Torino può battere la Juve». Le parole dell’ex tecnico granata verso la stracittadina

Sulle pagine di Tuttosport, Giancarlo Camolese ha parlato ne giorno di Torino-Juventus.

JUVE – «La Juve, a livello tecnico, ha sempre qualcosa in più. Questa non è una novità».

TORINO – «Bisogna scendere in campo concentrati con una strategia ben precisa e non perderla di vista neppure per un istante. Bisogna sopperire con intelligenza e lucidità alla forza straripante degli avversari. E con l’aiuto del pubblico si può anche fare il colpo. Conosco la gente granata, basta poco per accendere la scintilla: se cominci con determinazione, te li porti dietro per tutto il match. Il tifoso del Toro fa sempre la sua parte».

PARTITA SCONTATA – «Il derby? Mai».

UOMO PARTITA – «CR7 o il Gallo? E se fosse deciso da un colpo di testa di un difensore? Ce ne sono tanti bravi in questo. Bonucci e Izzo, per esempio. Naturalmente faccio il tifo per il giocatore di Mazzarri».

RONALDO – «Con lui si parte sempre dall’1-0. E’ un campione che crea problemi a tutto il mondo e non solo al Toro. Un perfezionista che sarà protagonista ancora per molti anni. Non si accontenta mai, vuole un altro Pallone d’Oro. Ma in bianconero non c’è solo lui».

CHAMPIONS – «La Juve se la può giocare, l’importante è che arrivi a marzo con tutti i giocatori in forma. Questo è il dilemma. Lo scorso anno nel momento più importante le vennero a mancare diversi campioni».

PJANIC – «Ha classe e può fare tutto. E’ alla Juve da alcuni anni e conosce l’ambiente. Sa quello che vogliono da lui e quello che può dare».