Cancelo, crescita continua. Ma Allegri lo bacchetta per le troppe “gigioneggiate”

cancelo
© foto www.imagephotoagency.it

Anche ieri contro il Sassuolo Joao Cancelo è stato protagonista di una grande prestazione. Allegri però non vuole vedere più amnesie

La Juventus è tornata dopo la sosta per le Nazionali. La squadra di mister Allegri ha vinto anche ieri nel match dell’Allianz Stadium contro il Sassuolo, e ora vola in classifica. I bianconeri sono infatti gli unici dell’intera Serie A ad essere a punteggio pieno. Anche ieri la Vecchia Signora ha dominato il match, tolti gli ultimi 10‘ che tanto hanno fatto arrabbiare l’allenatore toscano. Uno dei protagonisti di ieri è stato sicuramente Joao Cancelo.

E pensare che lo stesso portoghese non sarebbe nemmeno dovuto scendere in campo. Il titolare, infatti, doveva essere Mattia De Sciglio, ma durante il riscaldamento il terzino italiano ha sentito un fastidio all’adduttore e si è fermato. Allegri ha dunque richiamato Cancelo, e il portoghese ha ripagato il mister con una grandissima prestazione. Quello che piace di più è che Cancelo sta migliorando in maniera esponenziale soprattutto in fase difensiva. Attento e concentrato, Cancelo ha però fatto arrabbiare Allegri per le troppe giocate inutili. Quelle che l’allenatore toscano chiamava ai tempi di Pogba “gigioneggiate”. Il calcio di Allegri, ormai si sa, è un gioco semplice. Inutili, dunque, doppi passi o tacchi. Se il terzino ex Inter riuscirà a migliorare anche in questo sarà molto difficile che Allegri faccia a meno di lui.

Articolo precedente
Champions League, il Valencia potrebbe perdere l’ex Inter Murillo per mercoledì
Prossimo articolo
ronaldoLunedì mattina, la Juventus prova a far sorridere i tifosi – FOTO