Capello e quel discorso in ritiro: «Siamo la Juve, dobbiamo fare due cose»

Iscriviti
capello
© foto www.imagephotoagency.it

Capello e quel discorso in ritiro: «Siamo la Juve, dobbiamo fare due cose». Il retroscena raccontato da Lorenzo Spagnoli

Lorenzo Spagnoli, in ritiro con la Juve di Capello nell’estate 2005, ha raccontato in esclusiva su Juventus News 24 quello che era stato il rapido discorso dell’ex tecnico.

Capello com’era? La trattava come uno del gruppo?
«Lui era distaccato con tutti, osservava molto. Ogni tanto si fermava con qualche singolo per fare due parole. Ricordo il primo giorno, fu un discorso veloce: “Ben trovati ai nuovi, ben ritrovati ai vecchi. Noi siamo la Juventus, bisogna lavorare e vincere”. Quando facemmo un’amichevole col Pavia, durante il secondo tempo, mentre mi riscaldavo mi guardò e mi disse: “Spagno tu entri a sinistra e tagli in mezzo come Pavel”. Non potevo crederci».

Condividi