Capello ‘bacchetta’ la Juve: «È stata fortunata. Sta giocando un calcio discreto»

Capello
© foto www.imagephotoagency.it

Fabio Capello, ex allenatore della Juve, ha parlato così del momento vissuto dalla squadra di Maurizio Sarri

Ai microfoni di Radio 1, durante la trasmissione Radio Anch’io Sport, è intervenuto Fabio Capello. Le sue dichiarazioni riprese da ITASportPress.

CAMPIONATO«Siamo ripartiti lentamente. Le prime partite non avevano un grande ritmo. Ora un po’ meglio. Il grande caldo incide. Alcune squadre comunque giocano a ritmi elevati. Credo che in questo momento sia abbastanza allenante».

JUVE – «Fortunata. Le inseguitrici sono andate pianissimo. L’unica che corre è l’Atalanta. La Juventus ha giocato un calcio discreto dove si sono messi in evidenza i fuoriclasse. Il calcio della Juventus dopo il lockdown è stato un po’ al risparmio aspettando la giocata dei suoi campioni».

LAZIO – «Non lo so cosa sia successo. Interessante da capire. In campo mi sembra non avessero più quella rabbia e determinazione rispetto a prima. Credo sia davvero un mistero».

RIGORI – «Secondo me sono troppi. Non si capisce perché non venga presa in considerazione la pericolosità dell’azione. I troppi rigori sono un’assurdità».

JUVE IN CHAMPIONS – «Sarà un vantaggio trovare un Lione che non ha giocato partite vere. Però credo che riuscirà a superare il turno. In ogni caso deve stare molto attenta perché parte dal gol di svantaggio».

Condividi