Casarin: «Allenare senza pubblico è una cosa che fa pena»

© foto www.imagephotoagency.it

L’ex arbitro Paolo Casarin ha parlato delle sensazioni che si provano nell’aribtrare una partita senza pubblico: le sue parole

Paolo Casarin, ex arbitro, ha parlato in un’intervista a La Gazzetta dello Sport. Ecco le sue parole sulle gare senza tifosi.

«È una cosa che fa pena: un arbitro vero partecipa molto a una partita e una partita a porte chiuse è per forza diversa. Poi anche l’arbitro è estremamente vanitoso, ambizioso, vuole fare vedere che è bravo. se non ha nessuno che lo guarda cambiano le cose anche per lui».

Condividi