Casasco (Federazione Medico-Sportiva): «Bolla in A può essere soluzione»

© foto www.imagephotoagency.it

Casasco, presidente della Federazione Medico-Sportiva: «Una bolla vera però può aiutarci in caso di positività e questo potrebbe evitare interventi differenti delle Asl».

Maurizio Casasco, presidente della Federazione Medico-Sportiva e consigliere indipendente della Lega di Serie A ha rilasciato un’intervista per la Gazzetta dello Sport. Temi trattati? Possibilità di creare una bolla in stile NBA per il proseguimento della Serie A.

BOLLA – «Una bolla vera però può aiutarci in caso di positività e questo potrebbe evitare interventi differenti delle Asl. Sono i club stessi che dicono: non possiamo andare a casa, ci chiudiamo in una struttura unica e usciamo solo per allenarci e per giocare le partite».

TAMPONI – «Fare un controllo a 48 ore della partita non ti assicura che sia superato il tempo della possibile incubazione. Così il rischio è che il test del venerdì non ti possa garantire che alla domenica il soggetto non possa infettare qualcun altro. La mia proposta è:test antigienici ogni 2 giorni e il tampone RNA virale a 24 ore dalla partita. In attesa che siano validati quelli sulla saliva».

AREE COMUNI – «Gli spogliatoi, le docce:in quei luoghi non deve entrare nessuno, neanche un dirigente o quello che fa le statistiche. Credo che serva comunque una taskforce legale e sanitaria della Lega pronta a intervenire in ogni emergenza».

LEGGI ANCHE: Giudice Sportivo su Juve-Napoli: perché la Lega vuole il 3-0 a tavolino

Condividi