Chi è Andrea Bonatti, neo allenatore Juventus Under 16

juventus under 16
© foto www.imagephotoagency.it

Chi è Andrea Bonatti, neo allenatore della Juventus Under 16. La carriera del tecnico che siederà sulla panchina bianconera

La Juventus Under 16 ha definito l’allenatore che nella prossima stagione siederà sulla panchina bianconera. Si tratta di Andrea Bonatti, tecnico nato a Brescia il 6 agosto del 1984. È lui, dunque, il profilo scelto dalla Juve alla guida dell’Under 16, dopo l’esperienza maturata in questa stagione da Paolo Beruatto.

Una carriera iniziata nel 2008 in una veste diversa dall’attualità: il preparatore atletico. Due anni al Lumezzane per Bonatti per poi passare, sempre con il medesimo incarico, al Crotone. Grosseto prima e Salernitana poi, le ultime due tappe da preparatore atletico.

È nel febbraio 2015, infatti, che Bonatti ottiene il patentino da allenatore professionista, venendo promosso a Salerno come allenatore in seconda. Il nuovo ruolo consiste nell’essere il vice di Leonardo Menichini, conosciuto sin dai tempi della Lumezzane. Dal 2016 inizia una seconda fase della sua carriera quando, dopo la promozione in Prima squadra di Simone Inzaghi, eredita la panchina della Primavera della Lazio.

Incarico importante per lui, portato a termine con grande maestria. Il primo posto nel Girone A a quota 56 punti (+1 da Fiorentina e Sampdoria), ha proiettato le giovani aquile ai quarti di finale, in cui è arrivata però l’eliminazione in virtù del k.o. contro la Roma. La stagione successiva è stata meno positiva, culminata con l’esonero arrivato il 3 febbraio 2018 con la Lazio ancorata al penultimo posto in zona retrocessione nel Primavera 1. Un incrocio curioso in quella stagione a Vinovo con la Juve: un primo assaggio del tecnico bresciano nel mondo bianconero che lo ha portato a vincere per 3-1 con l’allora formazione allenata da Dal Canto.

Parliamo di un allenatore di carattere, carismatico, molto attento nell’iniettare nelle vene dei suoi giocatori la giusta mentalità. Attenzione maniacale per le partite, preparate nei minimi dettagli nello studio degli avversari. Un tecnico moderno, pronto a stringere fra le mani le redini della futura Juventus Under 16.