Chiesa: «Doppietta conseguenza della continuità di prestazione»

Iscriviti
juve chiesa
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Chiesa, esterno della Juventus, parla dopo la doppietta realizzata nella doppietta col Milan. Le sue dichiarazioni

Federico Chiesa parla a Sky Sport dopo la doppietta realizzata al Milan.

INFORTUNIO – «Sto bene, ho avuto un problema all’anca. Niente di muscolare, recupero già domani. Nulla di serio. Mi sono fatto male da solo, non correvo tanto bene. Ho detto al mister che non riuscivo più a correre».

DOPPIETTA – «Sono contento della continuità di prestazione rispetto all’anno scorso. Come spiegano i senatori in squadra è questo che ti fa giocare su alti livelli. Poi i gol sono una conseguenza».

PRIMO GOL – «Quello che mi chiede il mister e di dare il pallone o provare l’uno contro uno e poi buttarmi nello spazio. Poi giocatori come Dybala e Cristiano vedono cose che altri non vedono. Nulla da dire».

GOL COL MANCINO – «A fine allenamento ci mettiamo lì con Cristiano e Paulo. Noi più giovani – come io e Kulu – ci mettiamo a guardali. Poi a fine allenamento facciamo le sfide».

SACRIFICIO – «Qui ti chiedono qualcosa di più, hai responsabilità maggiori. Io sono sempre generoso e cerco di aiutare la squadra in fase difensiva. Nel secondo tempo abbiamo sofferto insieme. Siamo felici per il risultato corale».

Condividi