Connettiti con noi

News

Chiesa: «Niente alibi, la Juventus crede ancora allo scudetto»

Pubblicato

su

Chiesa: «Niente alibi, la Juventus crede ancora allo scudetto». Le dichiarazioni dell’esterno bianconero

Federico Chiesa ha parlato a DAZN dopo Verona-Juve.

ASSENZE – «Abbiamo giocatori importanti che non sono al meglio o che devono recuperare. Ma siamo la Juve, non ci sono alibi. Siamo già proiettati alla partita di martedì, ancora ci crediamo».

PARTITA – «Dobbiamo dare merito al Verona, È stata una partita dura e alla fine hanno portato a casa un pareggio. Siamo arrabbiati perché non dovevamo permettegli di prendere campo. Siamo la Juve e dovevamo vincere».

MANCANZA DI MATURITA’ – «Non è questione di maturità, sono i piccoli dettagli. La gente che entra in campo ha tutte le caratteristiche per giocare alla Juve. Sono i dettagli a fare la differenza. Ma io come tutta la squadra crede ancora allo scudetto».

SARSA PRODUZIONE OFFENSIVA – «Contro il Crotone abbiamo fatto tre gol, potevamo farne 6. Oggi il Verona ti rincorreva per tutto il campo ed era difficile, oggi siamo passati in vantaggio e poi dovevamo essere più bravi. Anche nel primo tempo abbiamo creato i presupposti per far gol, non capisco questa valutazione».

QUINTO A CENTROCAMPO – «Dove mi chiede il mister gioco. Entro in campo e so che dando grande apporta alla squadra le giocate vengono da sé. Sono a disposizione del mister e devo solo ringraziare la Juve per l’opportunità che mi sta dando».

GOL – «In quel frangente c’era Dimarco in difficoltà nell’uno contro uno. Ho aspettato e Cristiano si è fatto trovare pronto e quando l’ho visto gliela ho passata».

Federico Chiesa ha poi parlato ai microfoni di Sky Sport.

PAREGGIO«Io sono molto arrabbiato così come la squadra, sull’1-0 dovevamo portarla a casa. È stata colpa nostra. Oggi abbiamo fatto un’ottima partita, era la partita da fare contro un’avversaria così, una partita sporca, uomo contro uomo per 90′. Sull’1-0 però dovevamo portarla a casa in qualsiasi modo».

BILANCIO PERSONALE«Io ringrazio il mister, sono a disposizione. Se mi chiede di giocare io gioco. Ringrazio la Juventus per avermi acquistato e per avermi permesso di giocare a questi livelli, ma siamo la Juve e queste partite le dobbiamo portare a casa se vogliamo vincere lo Scudetto. Io come alla Fiorentina cerco di fare tutto per la squadra, poi il resto viene da sé. Noi a livello di gioco e di produzione offensiva stiamo facendo bene secondo me, ci mancano i piccoli particolari ma questo viene con l’esperienza. A livello di gioco in fase offensiva abbiamo fatto bene e in fase difensiva non abbiamo concesso. Chiaro che quando non arrivano i risultati si vede tutto male, ma secondo me stiamo facendo bene».

Continua a leggere
Advertisement