Cirio: «Ho bloccato Juve-Milan. Cosa sarebbe successo se no?»

Iscriviti
© foto screen youtube

Cirio: «Ho bloccato Juve-Milan. Cosa sarebbe successo se no?». Le dichiarazioni del presidente della Regione Piemonte

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, è stato intervistato dal Corriere della Sera.

FASE 2 – «Il 4 maggio, come da protocolli nazionali, ripartono alcune attività produttive, ma per il resto, il mio Piemonte conferma la linea del rigore e della prudenza che ho tenuto in queste settimane. Troppo rigore, sibilano imprenditori e commercianti? Ricordo che a inizio marzo, con il prefetto, bloccai Juve-Milan che aveva l’autorizzazione del governo: si immagina cosa sarebbe successo?».

RIAPERTURE – «Adesso mi aspetto?  Cronologicamente, sull’ondata epidemica della Lombardia, siamo in ritardo di una settimana: non lo dico io, ma gli epidemiologi. Nessun allentamento delle misure sociali? Se la domanda è, siamo pronti con i take-away di bar e ristoranti, dico di no. Ha presente la densità di kebab in corso Giulio Cesare (quartiere a forte densità di immigrati, ndr)? Ci sarebbero assembramenti ingestibili. Anche io rifletto sulle riaperture, ma ci vuole equilibrio: e la salute è il bene più importante».

Condividi