Cirio: «Riapertura dello Stadium per Juve-Sampdoria? Ecco come stanno le cose»

Iscriviti
© foto screen youtube

Alberto Cirio, presidente della Regione Piemonte, ha rilasciato un’intervista legata alla riapertura dell’Allianz Stadium

Ai microfoni di Radio Bianconera, Alberto Cirio ha commentato così il dossier inviato a Roma dalla Regione Piemonte e dalla Juve per la riapertura dell’Allianz Stadium in vista di Juve-Sampdoria. Le parole del presidente della Regione.

RIAPERTURA DELLO STADIO – «Noi andiamo per gradi, stiamo lavorando alla riapertura delle scuole che rimane la priorità della nostra Regione. Poi ci concentreremo sulla riapertura delle manifestazioni sportive. Dal 1 settembre si possono fare manifestazioni fino a 1000 persone, per la Serie A serve un’autorizzazione speciale, deve essere Roma a dare l’ultimo parere. Siamo in questa fase con la Juventus, ho ricevuto una telefonata da Agnelli che mi segnalava la volontà del club di usufruire di questa possibilità prevista dal decreto. È tutto un lavoro di procedure, bisogna garantire gli ingressi, le uscite, il distanziamento all’interno dello stadio. Se il 19 il Cts confermerà il nostro parere favorevole si potrà tornare allo stadio. Abbiamo interlocuzioni aperte anche con il Torino e con le altre società che organizzano eventi eccezionali».

SITUAZIONE – «Io credo che il governo, a cui spetta l’ultima parola, vorrà utilizzare lo stesso metro per tutti, ma dipenderà molto dalla prontezza delle società sportive che dovranno elaborare un piano di sicurezza. Se qualcuno non è pronto è anche giusto però che chi è pronto possa approfittarne. Mi auguro che il governo non abbia lo stesso tempismo che ha avuto sulla questione della scuola. Spero che ci possa essere una prova generale, poi sarà la Juventus a decidere le modalità con cui distribuirà gli 8.000 biglietti».

Condividi