Allegri: «Scudetto a 87 punti, come Alex Sandro ce ne sono pochi»

allegri
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole del tecnico della Juventus alla vigilia del match di campionato con la Roma: segui la conferenza stampa di Allegri

Si è tenuta oggi alle 12, all’interno della sala stampa dell’Allianz Stadium, la consueta conferenza stampa di Massimiliano Allegri, che parlerà alla vigilia del match di campionato tra Juve e Roma. I bianconeri torneranno davanti al proprio pubblico dopo aver battuto il Torino nel derby della Mole. La gara sarà valida per la diciottesima giornata di Serie A.

RONALDO – «Domani gioca. Poi ci rimangono due partite e lì è al 50% se gioca o meno»

ROMA – «Squadra tecnicamente valida, insieme a noi sono rimasti in Champions. La si aspettava in un’altra zona di classifica ma è un big match. Non possiamo sottovalutare le prossime partite anche perché la classifica attuale è falsa. Quella vera l’avremo il 29 dicembre. I ragazzi hanno fatto una bella settimana dopo due giorni di riposo e domani dovremo fare una bella partita e portare a casa i tre punti. Ma sarà difficile: loro davanti hanno Dzeko o Schick, Zaniolo, Under, Kluivert. Tutti giocatori che possono metterti in difficoltà»

DI FRANCESCO – «Come allenatore non si discute. È uno dei più giovani e lo scorso anno ha portato la Roma in semifinale di Champions e ha lottato con il Napoli per il secondo posto. Poi tutti gli allenatori vengono messi in discussione se mancano i risultati. Ma lui ha il tempo per risollevarsi: quest’anno penso che la quota Champions sia molto bassa, tra i 62 e i 65 punt

CHIELLINI – «Giorgio è cresciuto molto sia come difensore sia come personalità. La fascia di capitano gli ha dato responsabilità, l’ha rasserenato. Poi la Juve ha Bonucci che è un grandissimo difensore, Benatia, Rugani, Barzagli che ora è infortunato. Anche se Giorgio ha caratteristiche diverse rispetto a tutti gli altri»

TERZINI – «Spinazzola sta molto bene, ma domani giocheranno sicuramente De Sciglio e Alex Sandro. Oggi Cuadrado è in Germania e si valuterà se si andrà avanti con la terapia conservativa o se si dovrà operare»

CENTROCAMPO – «Khedira sta meglio di quanto pensassi, Emre Can sta bene e torna Bentancur. Ne ho cinque a disposizione. Pjanic non riposa perché è un giocatore unico nella rosa per velocità di passaggio. Come regista possono migliorare Bentancur ed Emre Can che però non hanno ancora la sua gestione del pallone».

QUOTA SCUDETTO – «Dipende da quanto gira il Napoli. Io credo si aggiri sugli 87-88. Massimo 90».

SPINAZZOLA – «Un suo prestito? La situazione dipende da Cuadrado. Se perdiamo Juan, Spinazzola… lui è un giocatore importante».

ALEX SANDRO – «Ha avuto un momento di destabilizzazione, forse per il mercato. Sono contento che abbia rinnovato perché di giocatori come lui ce ne sono pochi».

LETTERA BABBO NATALE – «Non me la sono scambiata col presidente, ci siamo solo fatti gli auguri. La squadra è ultra competitiva e quello che conta è fare i risultati. Dobbiamo essere concentrati, dopo la sosta vedremo».

DIFESA – «Gioca Chiellini sicuramente, l’altro devo ancora decidere. Bonucci le ha giocate quasi tutte ma gli altri stanno bene. In queste partite li farò girare a seconda anche dell’avversario».

ATLETICO – «In termini di preparazione non cambia nulla. Abbiamo il vantaggio di giocare la prima fuori».

MOGGI – «Dice che vado al Real? È venuto a fare gli auguri alla Juventus, non ne abbiamo parlato. Anche perché c’erano anche altre persone con noi».