Conferenza stampa Allegri post Bologna-Juventus: le parole del tecnico – VIDEO

Conferenza stampa Allegri post Bologna-Juventus: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di campionato tra i bianconeri ed il Bologna.

BERNARDESCHI – «Ha fatto una buona partita da mezzala. Khedira prima di un mese non rientra, Emre Can tornerà a disposizione domenica dopo la squalifica. Son contento della prestazione della squadra, ha fatto una buona partita dopo le scorie di Madrid».

TROPPI TIRI SUBITI – «Non sono un campanello d’allarme i troppi tiri subiti. Oggi, è inutile negarlo, avevamo un po’ di preoccupazione dovuta a quanto accaduto a Madrid».

RONALDO – «Primo tempo ha fatto meglio del secondo. Si è messo a disposizione della squadra, bisogna capire i momenti. Questa era una partita così, ci siamo adattati. Avevamo un obiettivo in testa: mantenere il vantaggio in vista di Napoli e ci siamo riusciti»

CANCELO – «Non è in ritardo di condizione. Un conto è se gioca 20 minuti alto, un altro è giocare tutta la partita. Ha fatto meglio da terzino perché ha più campo da aggredire».

CONDIZIONE ATLETICA – «Mercoledì non è stata un partita di alta intensità. Oggi fisicamente in molti hanno fatto meglio: Bonucci dopo l’infortunio sta rimettendo minuti nelle gambe. Bentancur ha fatto una buona partita a livello di intensità. Il 12 arriveremo in buone condizioni».

MANDZUKIC – «Sulle palle inattive ha salvato un paio di volte la squadra. Ad un certo punto l’ho spostato a sinistra e ha fatto bene. Giocatori come lui e come Kean tengono la difefa impeganta. Riposerà anche lui».

RITORNO – «Sono ancora più convinto che se avessimo giocato mercoledì prossimo con l’Atletico avremmo perso. Perché la testa sarebbe stata a quella e oggi non avremmo vinto. E anche perché fisicamente dobbiamo ancora recuperare».

CARO BIGLIETTI – «Non sono cose che mi riguardano. Non conosco le dinamiche e non posso quindi argomentare a riguardo».