Conferenza stampa Allegri post Cagliari-Juventus: le parole del tecnico

Massimiliano Allegri
© foto JTV

Conferenza stampa Allegri post Cagliari-Juventus: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di campionato tra i bianconeri ed il Cagliari.

FINALE CONVULSO – «Non ce l’avevo con nessuno, è stato un momento più che d’arrabbiatura si scherzo. Questi sono tre punti importanti che ci portano a meno nove dallo Scudetto su un campo difficile».

SCELTE INIZIALE – «Davanti avevo solo Kean come punta e Bernardeschi che gli girava dietro. A metà campo potevo mettere Bentancur e togliere qualcuno ma ho preferito giocare così. Bentancur è stato un buon cambio perché ha fatto anche assist a Kean».

KEAN – «Parapiglia finale niente, nell’esultanza che ha fatto pare ci sia stato qualche insulto. Ha fatto una buona prestazione nel secondo tempo, nel primo tempo ha sbagliato molto tecnicamente. Lui è bravissimo ad attaccare la porta, a campo aperto è devastante stasera ha avuto una serie di occasioni. Non ho parlato con il ragazzo per quanto successo. La soluzione è una: ci sono le telecamere e chi non rispetta le regole deve essere allontanato. Non per 1 mese o 1 anno, per tutta la vita. Così si capisce quando si sbaglia».

CENTROCAMPO ED EMRE CAN – «Emre ha fatto una grande partita così come tutto il centrocampista. Lui sia da mediano che da terzo centrale ha fatto molto bene. È un giocatore importante, nella prima parte di stagione l’abbiamo avuto meno ma è un giocatore che determina molto».

CACERES E ALTRI INFORTUNATI – «Caceres ha avuto un problema ai flessori, vediamo. Per quanto riguarda gli altri: Spinazzola è stata più paura, oggi si è allenato potrebbe essere a disposizione per sabato, Khedira ha bisogno di lavorare vediamo se sarà a disposizione per il Milan, Cuadrado fra una settimana sarà con la squadra, Douglas Costa potrebbe essere a disposizione per sabato, Dybala non ha nessun problema, Mandzukic è a posto, Barzagli sta lavorando per il rientro, Ronaldo va valutato giorno dopo giorno, Perin non ha nessun problema alla spalla e credo che ad Amsterdam ci sarà».

CHIUSURA SULLE FASCE – «Sapevamo della loro forza sulle fasce e siamo andati a chiudere le loro fonti di gioco. Abbiamo limitato entrambi i terzini e siamo stati molto bravi in quello perché non abbiamo concesso a Pavoletti occasioni limpide per fare gol».

BARELLA – «Uno dei giovani che sarà il futuro della Nazionale. Come tutti i ragazzi deve crescere ma è un giocatore già importante».