Conferenza stampa Allegri post Genoa-Juve: le parole del tecnico – VIDEO

Conferenza stampa Allegri post Genoa-Juve: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di campionato tra i bianconeri ed il Genoa.

LA PARTITA – «Bisogna fare i complimenti al Genoa perché ha fatto una bella partita, soprattutto nel primo tempo. Nel secondo tempo eravamo entrati bene ma poi abbiamo preso gol nel nostro momento migliore. Diciamo che se dovevamo perdere una partita abbiamo scelto quella giusta così abbiamo tempo di recuperare perché martedì la squadra ha speso molto. Veniamo da 23 giorni in cui c’era preparazione alla partita con l’Atletico ma anche partite di campionato da vincere. Adesso dobbiamo recuperare energie. Dispiace perché ci tenevamo a mantenere l’imbattibilità».

LA PRESTAZIONE DELLA SQUADRA – «Abbiamo sbagliato tanto tecnicamente, le occasioni del Genoa nascevano tutte da errori nostri. Fino al gol di Sturaro la squadra ha fatto un bel secondo tempo, abbiamo schiacciato il Genoa dentro l’area. Dal niente è arrivato questo gol che ci ha tagliato le gambe. In ogni caso non ci sono processi da fare perché su 28 partite la Juventus ne ha vinte 24 pareggiate 3 e persa 1. E anche vero che il Genoa negli ultimi 5 anni ha vinto 3 volte con la Juve, è l’unica squadra in Italia ad aver battuto la Juventus 3 volte, quindi c’è da fare i complimenti. Poi qui a Marassi è difficile fare risultato: guardavo delle statistiche e Genoa e Sampdoria hanno vinto il 75% delle partite casalinghe e dopo una partita come quella di martedì questa era una partita difficile».

RONALDO – «Oggi neanche se veniva giù il Padre Eterno la Juventus poteva fare risultato. Serviva un po’ di fortuna. Son contento che non ci siano stati espulsi o infortunati».

 

CHI HA GIOCATO MENO – «Dybala ha fatto una buona partita, rientrava dopo quel problema al piede. Non è una questione tecnica o fisica, per restare a certi livelli è una questione mentale. Quando i giocatori che devono crescere hanno bisogno di tempo. Perché fanno una partita buona, poi una meno buona. Tutta questione mentale, serve equilibrio. Non bisogna giocare una partita e poi la seconda fermarsi. Indipendentemente dal fatto che oggi eravamo tutti così».

RUGANI E CACERES – «Hanno fatto una buona partita. Il primo tempo ha fatto una bella parata Perin, il secondo tempo il Genoa non ha avuto grandissime occasioni. La prima volta che si sono resi pericolosi è stata sul gol. Per quanto riguarda la prestazione singola è normale che quando la squadra fa fatica si fa tutti più fatica. Hanno fatto e dato quello che potevano. Ora c’è bisogno di riposare, recuperare un po’ di energie mentali e prepararsi al meglio».

BENTANCUR – «Ha preso un colpo ma non dovrebbe essere niente di grave».

MANDZUKIC – «Non deve recuperare solo lui ma tutti, compreso io. Dobbiamo riposare e prepararci al meglio per il finale di stagione. Dispiace perdere ma ci sta, ne abbiamo persa una in 28 partite quindi abbiamo una buona media».

TIFOSI GENOA SCONTENTI PER ASSENZA CR7 – «I tifosi del Genoa dovrebbero essere contenti, hanno vinto 2-0. I tifosi juventini di Genova spesso vengono a Torino a vedere la partita».

STURARO – «Nella sconfitta son contento per Stefano che ha vissuto un ultimo anno complicato per il problema al tendine. Il calcio è bello per questo perché è entrato e al primo tiro ha fatto gol. Son contento per lui perché è un bravo calciatore e un bravissimo ragazzo e se lo merita».