Conferenza stampa Allegri post Juventus-Empoli: le parole del tecnico

Massimiliano Allegri
© foto JTV

Conferenza stampa Allegri post Juventus-Empoli: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di campionato tra i bianconeri e l’Empoli.

MATCH – «Abbiamo incontrato delle difficoltà nel primo tempo perché non riuscivamo a prendere le misure. Loro nel secondo tempo sono calati un po’ e noi siamo cresciuti, nel primo tempo ci siamo un po’ innervositi».

KEAN – «Kean è entrato bene, è un cambio importante ma è un ragazzo giovane che va fatto crescere che si presto a bruciarlo. Quando è tornato dalla nazionale è stato in balia del vento.Mi ha stupito per come è entrato, non era facile per un ragzzo di 19 anni. Lui Ha sempre occasioni, anche quando ha giocato con lo Young Boys ha avuto tre situazioni favorevoli. Fa gol, è bravo ma ci saranno momenti in cui segnerà. Fa parte della crescita di un ragazzo di 19 anni. Ha un entusiasmo che aiuta anche la squadra».

FISCHI – «Ci sono serviti per fare un bel secondo tempo. L’importante è che la squadra abbia reagito bene. L’imprevisto della partita può capitare e l’abbiamo gestito bene. Le partite durano 90 minuti, si può vincere anche nel secondo tempo. Era da tanto che non vincevamo 1-0. Meglio così che vincere 1-0. Se oggi non facevi risultato poi dovevi andare a Cagliari a fare una partita fisica. Perdere punti può farci perdere certezze. Oggi nel calendario c’erano i tre punti obbligatori, in un modo o in un altro».

ALEX SANDRO – «Spinazzola sta crescendo ma è anche più fresco. Ho tolto Alex perché avevo bisogno di gamba fresca ma è cresciuto nella ripresa».

INFORUNIO DYBALA – «Ha preso un colpo al polpaccio con la nazionale argentina, oggi ha sentito un po’ indurire il polpaccio e ho preferito tirarlo fuori perché si rischiava di andare incontro ad un infortunio».