Conferenza stampa Allegri post Sassuolo-Juve: le parole del tecnico – VIDEO

Conferenza stampa Allegri post Sassuolo-Juventus: il tecnico bianconero parla della prestazione della squadra al termine del match

Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus, parla in conferenza stampa al termine del match di campionato tra i bianconeri ed il Sassuolo.

PRESTAZIONE – «La squadra dopo il rischio che abbiamo preso su Szczesny si è messa tranquilla e abbiamo fatto passare il momento. Abbiamo giocato bene contro un buon Sassuolo. Ora abbiamo venerdì il Frosinone che in trasferta ha vinto tre partite senza subire gol. Quidi penseremo all’Atletico».

SASSUOLO – «Loro giocavano attraverso Sensi, allora ho preferito mettere Bernardeschi in quella zona per coprire le traiettorie di passaggio per le mezzali».

RECORD PUNTI – «Il record di Conte difficilmente lo batteremo. L’importante era andare a +11 dal Napoli e poi vincere lo scudetto».

DYBALA – «Paulo è il giocatore che ha fatto più partite insieme a Bonucci. Lui è stato bravo a trovare l’energia per entrare bene nella partita di sta sera dove ha fatto delle cose eccezionali. In fondo, a vinvere, ci si arriva tutti insieme. Io più di dieci insieme non posso metterli». 

KHEDIRA – «L’ho tolto perché ha fatto 65 minuti con 37.5 di febbre. Serviva freschezza e gli altri stavano bene. La pallonata? È andato giù come un birillo».

RUGANI – «Insicuro? Assolutamente no. Lui e Caceres avevano fatto bene anche sabato fino al gol del 2-1. Nel secondo tempo li abbiamo lasciati soli». 

ATTENZIONE – «Io sono soddisfatto perché sabato scorso avevo chiesto di giocare alla squadra e l’abbiamo fatto. Sta sera c’era un’attenzione diversa». 

CHAMPIONS – «Blackout? Non sono un problema. A Roma avevamo vinto non giocando bene. A Bergamo abbiamo perso nettamente facendo degli erori singoli. C’era solo bisogno di rimettersi a posto con la testa. Le vittorie passano attraverso la difesa».