Allegri: «I big match si vincono con i dettagli. Domani deve essere una bella partita» – VIDEO

Le parole del tecnico Massimiliano Allegri in conferenza stampa alla vigilia di Juve Napoli, valida per la settima giornata di Serie A

Il primo vero big match di campionato è arrivato. Sabato 29 settembre alle ore 18 la Juve sfiderà il Napoli. Massimiliano Allegri terrà la consueta conferenza stampa pre partita oggi alle ore 12. Al momento la formazione bianconera è in testa al campionato con 18 punti, mentre quella partenopea segue a tre punti di distanza. Una vittoria bianconera potrebbe significare già una piccola fuga.


BIG MATCH – «Abbiamo avuto entrambe poco tempo per prepararla. Sarà una bella partita che per la classifica conta più per loro. Dovremo giocare bene con una squadra che ha cambiato tecnico, uno dei migliori Noi dovremo farci trovare pronti. Ci vuole entusiasmo, anche dei tifosi, anche perché dobbiamo riscattarci dall’anno scorso. Quando si giocano le grandi partite i dettagli fanno la differenza. Quest’anno abbiamo tirato di più ma segnato meno. Magari domani sarà diverso. Il campionato italiano è il più difficile da giocare. Le motivazioni fanno la differenza. Alla Juventus abbiamo una grande rosa in cui tutti devono lavorare e pedalare. In allenamento sono tutti nemici per avere un posto da titolare»

DYBALA – «Fortunatamente ho tanti grandi giocatori. Anche Bernardeschi, il più in forma, ha riposato. Devo girare la rosa anche in vista di martedì»

ANTI-JUVE – «Vincere è sempre difficile. C’è il Napoli, ma anche l’Inter si sta riprendendo. Non dimentichiamoci dell’obiettivo Champions. Chi se lo sarebbe aspettato che dopo 20′ saremmo rimasti in 10? Dobbiamo continuare a lavorare»

ANCELOTTI – «Si sentono dire tante cose. Alla fine bisogna vincere, e Ancelotti lo ha fatto. Siamo simili nel modo di affrontare le cose forse anche perché veniamo dalla stessa scuola. Faccio gli auguri a Berlusconi e Galliani per la nuova esperienza al Monza. Chi vince qualcosa in più degli altri deve averla. Stamattina ho guardato il palmares di Ancelotti e mi sono spaventato. E’ una persona che trasmette serenità. Contano anche gli schemi, ma per vincere ci vogliono i grandi giocatori. E già è difficile vincere con loro. Per noi non conta la classifica ma la partita. Per loro invece conterà anche quella. Domani mi aspetto una partita tosta»

NAPOLI – «Domani sarà una bella partita perché si affrontano le due squadre che negli ultimi anni hanno combattuto per il campionato. Ha subito solo un gol nelle ultime partite ed è difficile tirarle in porta. Ha un ruolino di marcia importante, e ha tante qualità. Ancelotti ha avuto l’intelligenza di non cambiare molto quello portato da Sarri. Il Napoli è cambiato nel modo di stare in campo, soprattutto in fase difensiva. In attacco si conoscono e questo è pericoloso»

MANDZUKIC – «Domani rientra Kean e dovremmo essere 17. Domani giocano Szczesny, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic e Ronaldo. Domani è possibile un centrocampo a due, ma comunque dipende sempre dalle caratteristiche dei giocatori»

ATTACCO – «E’ possibile vedere Bernardeschi, Dybala, Mandzukic, e Ronaldo insieme. Stiamo bene e domani saranno fondamentali i cambi»

RONALDO – «Sono contento per la sola giocata di squalifica in Champions. Ronaldo sta facendo bene. Gioca per la squadra, e bisogna migliorare noi nel trovarlo. Questo fa parte della conoscenza del gruppo, quindi è normale»

CANCELO – «Sta migliorando, ma deve rimanere in partita sempre»

Articolo precedente
Nicola Amoruso mette alle strette il Napoli: «Deve vincere qualcosa». E sulla Juve…
Prossimo articolo
Boniek: «Juve Napoli partita aperta. Il rosso a Ronaldo…» – VIDEO