Allegri: «Niente ricorso per Douglas Costa, siamo tra le quattro favorite per la Champions»

Conferenza stampa di vigilia di Massimiliano Allegri. Il tecnico livornese parla in avvicinamento a Valencia-Juventus

Quella musichetta lì, sembra già di sentirla risuonare nell’aria. -2 a Valencia-Juventus e l’adrenalina inizia a farsi sentire. Domani è in programma la canonica conferenza di vigilia con Massimiliano Allegri che parla dalla sala stampa del Mestalla. In sua compagnia c’è anche Giorgio Chiellini, nelle vesti di giocatore rappresentativo del club.

DYBALA – Sta bene. Domenica ha fatto una buona partita tecnicamente e fisicamente. Sta salendo di condizione. Noi stiamo cambiando ritmo e questo è buono. Domani sarà difficile per me tenere fuori qualcuno.

FORMAZIONE – Sicuri solo Bonucci e Chiellini. poi ho Cuadrado, Cancelo e Alex Sandro: due di questi tre possono fare terzini. A centrocampo possiamo giocare a due o a tre, e in attacco giocherà uno tra Mandzukic e Dybala.

NUMERI UNO – Noi dobbiamo rimanere tra le prime quattro della Champions. Bisogna fare un passo alla volta. Vincere a Valencia non è facile, anche per il tipo di stadio. In questi stadi quando le partite sembrano morte basta niente per riaccendere. Se vinciamo il cammino sarà più agevole, se si pareggia siamo messi bene, se perdiamo diventa tutto in salita. Nel calcio bisogna vincere sul campo, facendo un passo alla volta. Cerchiamo di arrivare al 30 dicembre avendo passato il turno in Champions ed essendo primi in campionato. Poi affrontiamo la seconda parte della stagione. Siamo tra le tre/quattro squadre favorite per la Champions, ma in questa competizione gli episodi hanno un grande peso.

DOUGLAS COSTA – Sgabello? No, non andrà in tribuna. E’ accaduto un episodio spiacevole che ha stupito anche lui, è stato un gesto inusuale. Ha pagato e pagherà con le 4 giornate di squalifica. E potrà dimostrare che quello è un caso isolato, il fair play è stato sempre un suo punto di forza in campo. Domani valuterò se farlo giocare, ma sarà solo una scelta tecnica. Dispiace perché non è stato un esempio per tutti i bambini e per quelli che l’hanno visto. Ieri si è allenato bene. Ha avuto un attimo di black-out e ha chiesto scusa. Pagherà con quattro giornate e la società, giustamente, non farà ricorso. Potrà giocare in Champions. Noi abbiamo subito un danno a livello tecnico, lui uno schock perché ha fatto una cosa che ha sorpreso anche lui. Basti guardare la sua carriera: non ha mai fatto male nemmeno a una mosca. Dispiace molto.

RONALDO – È arrivato il migliore al mondo ed ha aumentato l’autostima della squadra. Ma la Juventus negli ultimi 4 anni ha giocato due finali. Una volta siamo stati eliminati ai supplementari a Monaco, e a Madrid all’ultimo secondo per un rigore. Quest’anno abbiamo grandi possibilità di arrivare in fondo ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.

BERNARDESCHI – Se gioca Cuadrado terzino e Cancelo a sinistra, Berna può giocarsi il posto. Se giocano Cancelo e Alex Sandro, davanti giocano o lui o Cuadrado o Doglas Costa.