Conferenza stampa Bosz post Bayer Leverkusen-Juve: le parole del tecnico

© foto www.imagephotoagency.it

Conferenza stampa Bosz post Bayer Leverkusen-Juve: il tecnico olandese parla della prestazione della squadra al termine del match

Peter Bosz, allenatore del Bayer Leverkusen, parla in conferenza stampa al termine del match di Champions League tra le Aspirine e la Juventus. 

PARTITA – «Siamo delusi dal risultato, ma se guardiamo alla prestazione possiamo dire che nel primo tempo abbiamo giocato meglio della Juve. Abbiamo giocato bene contro una squadra di altissima qualità, abbiamo avuto due grandissime opportunità per fare gol ma non abbiamo segnato. Loro invece sono riusciti a farlo nel secondo tempo».

INVASIONI – «Non ho mai visto una situazione come questa, può succedere. Secondo me forse erano italiani, sono cose che non appartengono al calcio secondo me».

ESPERIENZA – «Noi abbiamo bisogno di queste partite, ti fanno migliorare come squadra. Se giochi in Champions League, la competizione di livello più alto, sono queste le partite che vuoi fare per migliorare la tua squadra. Abbiamo giocato queste sei partite e questo ci ha fatto migliorare molto».

ALARIO TITOLARE – «Abbiamo tanti buoni giocatori in rosa, di sicuro. Visto che Volland ha giocato tanto e Alario no, volevo far giocare lui. Tra l’altro con lo Schalke ha fatto due gol, per questo ho fatto giocare lui oggi invece di Volland».

COLONIA – «Io sto pensando ancora soltanto alla partita di oggi. Dobbiamo giocarne altre tre importanti fino a fine anno, una è il derby e abbiamo solo due giorni per prepararlo. Secondo la mia esperienza, so che importanza ha una partita come questa e non vedo l’ora. Voglio ancora aggiungere una cosa: i tifosi oggi ci hanno fatto vedere un grandissimo supporto. Speriamo che continuino a sostenerci come oggi».

EUROPA LEAGUE – «Come detto, siamo cresciuti in queste partite di Champions. Per quanto riguarda l’EL, io voglio sempre vincere: ho questa mentalità».

BUNDESLIGA – «Non credo che freneremo. Abbiamo giocato bene non solo in campionato ma anche in Champions. Sono partite che aiutano a crescere, come ho già detto. Vogliamo continuare questa serie positiva. Ne siamo capaci, come abbiamo fatto vedere anche oggi nel primo tempo».