Seoane: «Juve rilassata? Non mi aspetto regali. CR7? Un piacere affrontarlo»

seoane
© foto www.imagephotoagency.it

Il tecnico degli svizzeri si presenta in conferenza stampa per analizzare i temi della vigilia. Le parole di Gerardo Seoane prima della Juve

Young Boys già aritmeticamente ultimo nel gruppo H ma non per questo disposto a figurare da vittima sacrificale. Gli svizzeri sono pronti a dare battaglia allo Stade de Suisse di Berna contro una Juventus alla ricerca dei tre punti per blindare il primato nel girone. Gerardo Seone, tecnico dello Young Boys, parla in conferenza stampa alla vigilia del match.

PARTITA – «La Champions League ha le migliori squadre, ma lo Young Boys è in grado di racimolare qualche punto con tutti».

PRONOSTICO – «Difficile da fare. Siamo migliorati e l’abbiamo dimostrato nelle ultime gare contro Valencia e Manchester United».

SULEJMANI – «Mancherà alla squadra, ma abbiamo giocatori che hanno le qualità per rimpiazzarlo».

LIVELLO CHAMPIONS – «Come mai facciamo così tanti punti in campionato e così pochi in Champions? In Svizzera non ci sono squadre forti come la Juve né giocatori come Ronaldo e Dybala. Da noi le società non hanno grande esperienza».

JUVE RILASSATA – «La Juve prenderà questa partita sul serio: non mi aspetto nessun regalo. Sono professionisti».

RONALDO – «Come fermare Ronaldo? Fermare un giocatore così è difficile. Bisogna fermarlo collettivamente. Ma non possiamo mettere tre giocatori su di lui, se no si formano dei buchi… Comunque è un piacere incontrare dei campioni del genere».