Connettiti con noi

Hanno Detto

Conte: «Juve, sto godendo ancora. Agnelli? Non mi ha chiamato ma…»

Pubblicato

su

Conte: «Juve, sto godendo ancora. Agnelli? Non mi ha chiamato ma…». Le dichiarazioni di del tecnico dell’Inter

Intercettato da Le Iene, Antonio Conte ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo la vittoria dello scudetto da parte della sua Inter.

SCUDETTO – «E’ stata una bella gioia, una grande soddisfazione per noi, il club e i tifosi. Ho festeggiato in famiglia».

INTER NEL CUORE – «Quando firmo per una squadra divento il primo tifoso, è inevitabile che combatta per l’Inter contro tutto o tutti. Rimango sempre un grande tifoso per le squadre che ho allenato, Arezzo, Lecce, Bari, Juventus e Chelsea».

MOURINHO – «Mourinho ha firmato alla Roma? Mourinho che torna in Italia è una bellissima notizia per tutti quanti, gli auguro il meglio a parte quando giocherà contro l’Inter. Ci abbracceremo? Sicuramente, c’è grandissimo rispetto. Quando c’è competizione, morte tua o vita mia».

LUKAKU O RONALDO – «Ronaldo è un campione che ha dimostrato il suo valore, Romelu è un grandissimo calciatore e ha tutte le possibilità per fare qualcosa di importante».

CHIAMATA AGNELLI – «Ho visto che ha fatto i complimenti a Zhang, questo basta e avanza».

5 SCUDETTI ALLA JUVE O UNO ALL’INTER? – «Tutte le vittorie sono importanti».

FUTURO – «Godiamoci lo scudetto, ci sarà tempo per fare tutte le valutazioni tutti insieme, con il presidente, con i dirigenti in maniera molto serena e scegliere il destino migliore per l’Inter».

ERIKSEN – «Abbiamo messo del tempo prima di entrare in certi meccanismi, c’è stata pazienza da parte sua e da parte mia, so che può dare molto ma molto di più».

STIAMO GODENDO –  «Ora stiamo godendo ancora».