CR7 alla Juventus: la frenesia stimola la fantasia. Ecco quando arriverà – VIDEO

Tra palco e realtà, l’arrivo di CR7 alla Juventus è già uno spettacolo ancor prima di essere portato a termine. Ecco le ultime

CR7 alla Juventus è uno spettacolo ancora prima di diventare realtà. E non manca molto, a dirla tutta. Ma chiedere pazienza in questo momento ai tifosi è come costringere molti a rimanere in apnea. Con i dovuti condizionali che solo un’operazione così delicata chiede di mantenere per prassi, l’aspetto più importante allo stato attuale è che non sembrano esserci nubi all’orizzonte sulla strada che porterà Cristiano Ronaldo a Torino. Una cosa non da poco, che potrebbe già coccolare quella frenesia che da qualche giorno si è innescata tra i tifosi.

Tutte le strade portano a CR7 alla Juventus

Il percorso di avvicinamento del sogno alla realtà scorre spedito. Il sì di CR7 alla Juventus sarebbe già arrivato ad Andrea Agnelli e questo lascerebbe abbastanza sereni tutti ai piani alti del club bianconero. Trattasi di un’operazione curata in prima linea dalla proprietà, che ha valutato fattibile la situazione prospettata da Mendes, il manager di Cristiano Ronaldo. Ecco perchè la frenesia dei tifosi, più che comprensibile, in questa fase va controcorrente allo stato d’animo degli uomini di mercato bianconeri. Perchè accettata la richiesta d’ingaggio del giocatore (ben 30 milioni netti a stagione per quattro anni) e la condizione economica per liberarlo dal Real Madrid, adesso sta all’agente definire tutti i dettagli dell’operazione. Tra Juventus e Real Madrid, non va sottovalutato, i rapporti sono più che buoni. Ecco perchè sul fronte bianconero c’è tutta la volontà di compiere passo dopo passo (e senza fretta) tutti i passaggi diplomatici che un’operazione del genere richiede.

Quando arriva Cristiano Ronaldo a Torino?

Nessuno ha mai smentito il fascino della data di oggi, 7/7. Chiaramente richiamando il numero di maglia del cinque volte pallone d’oro. Tante le voci che si sono rincorse negli ultimi giorni, e le indiscrezioni più o meno fantasiose non si sono risparmiate. La sensazione, per quanto descritto sopra, è che ogni momento possa essere buono per il suo arrivo, ma senza alcuna forzatura. Sarà un grandissimo evento, probabilmente paragonabile a una mini festa scudetto in termini di partecipazione. E proprio per questo da pianificare minuziosamente. Non è escluso, dunque, che ancor prima del suo arrivo a Torino possa esserci l’annuncio ufficiale dell’accordo raggiunto, magari a borsa chiusa. Così da accendere definitivamente l’entusiasmo, spegnere del tutto ogni perplessità e dare appuntamento a un’accoglienza in città che si preannuncia storica, semplicemente degna di un campione in senso assoluto.

Articolo precedente
Calcio femminile, primo comunicato della Figc: tutto su Serie A e B
Prossimo articolo
bernardeschiSondaggio Bernardeschi: «Piani per il weekend?» – FOTO