Cristiano Ronaldo, il retroscena: «Ci fu un’offerta del Malaga…»

Iscriviti
© foto www.imagephotoagency.it

Cristiano Ronaldo, attaccante della Juve, è finito al centro di un retroscena di calciomercato con il Malaga

Ai microfoni di ElDesmarque Málaga, Carlos Rincon, uomo di fiducia dell’allora presidente Sarafin Roldan, ha rilasciato un’intervista, svelando un retroscena su Cristiano Ronaldo. Di seguito riportate le sue dichiarazioni.

MALAGA«All’epoca godevo della grande fiducia del presidente. La nostra linea guida era molto semplice: rafforzare il settore giovanile, prendere elementi che ci avrebbero garantito ottime prestazioni a medio termine e che ci avrebbero poi permesso di ottenere successivi guadagni a livello economico. Dovevamo arrivare sui giocatori prima dei grandi club, quindi seguivamo tutti i grandi eventi in Europa, America e Africa e mi facevo recapitare i numeri di telefono dei tre migliori dei vari tornei».

OFFERTA – «Cristiano era già seguito da Jorge Mendes e fu attraverso lui che facemmo la nostra offerta. Avevamo stabilito un investimento da 1,5 milioni di euro, ma ci risposero che servivano 3,5 milioni. Non potevamo spingerci oltre e non siamo riusciti a raggiungere tale somma».

EPILOGO«Cristiano era già forte. La sua qualità era evidente e la sua carriera lo ha poi dimostrato. Uno o due mesi dopo debuttò con la prima squadra dello Sporting Lisbona e su di lui si fiondò rapidamente il Manchester United. Jorge Mendes aveva già ottimi rapporti con i migliori club al mondo e a quel punto per noi non ci fu alcuna possibilità di competere».

Condividi