Cts: «Riaprire completamente gli stadi sarebbe una follia»

© foto www.imagephotoagency.it

Agostino Miozzo, coordinatore del CTS, ha parlato della possibile riapertura totale degli stadi, definendola «una follia»

Il coordinatore del CTS Agostino Miozzo è stato intervistato dal Corriere della Sera per commentare la parziale riapertura degli stadi.

STADI«A chi preme per riaprire gli stadi vorrei ricordare le conseguenze drammatiche che ha avuto Atalanta-Valencia del 19 febbraio scorso. In questo momento abbiamo altre priorità, pensare di riempire gli spalti sarebbe una follia».

OSTACOLI«Almeno tre. Il primo è la vicinanza tra le persone, il momento in cui si esulta, quello in cui si protesta. Poi ci sono gli ingressi, quando ci si accalca alle biglietterie e ai varchi di accesso, e il deflusso. Aprire con più di mille spettatori è in questo particolare momento impensabile, il mondo del calcio è troppo importante per il nostro Paese, in previsione di una graduale apertura sarà necessario verificare gli effetti che questi eventi possono causare sulla curva e su quel maledetto indice di trasmissione Rt che a noi preme mantenere sotto controllo. È importante seguire le esperienze degli altri Stati dell’UE».

LEGGI ANCHE: Ultimissime Juve: le news in casa bianconera

Condividi