Connettiti con noi

News

Cuadrado jolly Juve: dal Villarreal al rinnovo, il colombiano ha un obiettivo

Pubblicato

su

Cuadrado jolly Juve: dall’ottavo di Champions con il Villarreal al rinnovo del contratto in scadenza, il colombiano ha un obiettivo

È arrivata l’ora della verità per la Juventus. Una di quelle notti da dentro fuori in cui è severamente vietato sbagliare. Perchè sebbene la qualificazione al prossimo turno si giochi in 180 minuti (e forse più), è altrettanto vero che è fondamentale non sbagliare il primo round. Lo sanno bene i bianconeri, che nelle ultime tre stagioni hanno sempre fallito la gara d’andata degli ottavi di Champions League: il 2-0 dell’Atletico Madrid nel 2018/19, l’1-0 del Lione nel 2019/20, e il 2-1 in favore del Porto 12 mesi fa.

UOMO CHIAVE

La Juve non vuole fallire (ancora una volta) l’appuntamento con questa sfida e, per evitare spiacevoli sorprese, Allegri non può che affidarsi ai suoi uomini di maggior estro e qualità. Come Juan Cuadrado, che punta a trascinare da vero leader la sua Juventus in questa fase a eliminazione diretta della massima competizione europea.

TRA CAMPO E RINNOVO

Per il colombiano saranno settimane decisive, non solo in campo ma anche per quanto concerne la questione legata al rinnovo. Il numero 11 della Juventus, infatti, è tra i cinque calciatori della rosa della Vecchia Signora in scadenza al termine di questa stagione. Tra tutti, va detto, è probabilmente quello più vicino ad apporre la tanto agognata firma, ma da parte sua vorrà dimostrare di essere una pedina ancora fondamentale per questa squadra e di meritarsi tale importante prolungamento.

VERSO IL VILLARREAL

In uno scenario di questo tipo Cuadrado è pronto a recitare il ruolo di protagonista anche sul terreno di gioco. Uno in particolare: il prato dell’Estadio de la Ceramica. Fuori discussione la sua presenza in campo contro il Villarreal, più incerto il ruolo in cui scenderà in campo il colombiano. Tre le ipotesi: terzino nella difesa a quattro, esterno di centrocampo o la suggestione che lo vedrebbe in alto a destra nel tridente con Vlahovic e Morata. Deciderà Allegri con una grande consapevolezza: tra le mani la Juve ha un jolly unico.