Cuccureddu: «La Juve dovrà stare attenta alla Roma. CR7 è un fuoriclasse»

Iscriviti
cuccureddu
© foto www.imagephotoagency.it

Antonello Cuccureddu, ex giocatore della Juventus, ha parlato della gara in programma stasera contro i giallorossi

Antonello Cuccureddu, grande ex della storia della Juventus, ha parlato in esclusiva a IlSussidiario.net. Ecco le sue parole su Roma-Juve.

LA GARA – «Una partita tutta da vedere, molto bella, dove la Juventus dovrà stare attenta a una Roma sempre pericolosa. La Juventus dovrà mettere pressione alla Roma e in questo modo potrebbe sfruttare gli errori che la Roma le concederà».

DE LIGT DEMIRAL«Sono tutti e due molto bravi, sia il difensore olandese sia Demiral, destinato secondo me a un grande futuro».

CRISTIANO RONALDO«Sempre difficile fare paragoni. Cristiano Ronaldo è un fuoriclasse, ma ogni epoca ha avuto campioni eccezionali. Si pensi a Maradona, lo stesso Messi adesso, ai miei tempi Cruyff, o in altri ruoli Scirea e tutti i giocatori anche italiani del periodo in cui giocavo. Oggi in Serie A manca il campione come Baggio, Totti, Del Piero, mancano giocatori in grado di fare grande calcio come un tempo…».

PRONOSTICO «Da tifoso bianconero dico Juventus, ma attenti alla Roma: non bisogna sottovalutarla. Se la Juve giocherà il primo tempo come col Cagliari senza finalizzare le azioni non andrebbe bene. Bisognerà fare come nel secondo tempo, quando l’ingresso di Higuain aveva favorito le grandi giocate di Cristiano Ronaldo».

ROMA JUVE «Naturalmente il Roma Juventus dell’ultima giornata di campionato del 1973. Eravamo in lotta per lo scudetto noi, il Milan e la Lazio. Milan e Lazio persero, un mio gol da fuori area decise lo scudetto e diventammo campioni d’Italia…».

Condividi