Dani Alves show, prima il rosso poi la rabbia: «Ho un bel palo…» – FOTO

dani alves
© foto www.imagephotoagency.it

Il terzino brasiliano è stato espulso nell’ultima gara di Ligue One contro il Lione. Ecco l’inviperita e colorita reazione di Dani Alves

Che fosse un personaggio eccentrico e un pelo bilioso, ce ne eravamo accorti anche a Torino. Questa volta, però, Dani Alves non ci ha visto veramente più. Nel corso della sfida di Ligue One tra il Lione e il suo Psg, il brasiliano è stato protagonista in negativo con un’espulsione sul risultato di 1-1 che ha poi determinato la sconfitta della squadra di Emery (2-1 al triplice fischio). Il fattaccio al 57′: Dani interviene in ritardo sull’uomo e, avvedendosi della sanzione in arrivo, finisce faccia a faccio con l’arbitro a muso durissimo. IL direttore di gara, il signor Turpin, ci mette un secondo a tramutare il colore del cartellino da giallo in rosso.

Ma la storiella non finisce qua. A solo 24 ore dal misfatto, Dani Alves è tornato a gamba tesa su quanto accaduto al Parc Ol. L’ex Juventus si è scagliato ferocemente conto il fischietto e tutti coloro che l’avevano criticato per la reazione spropositata. Ecco il suo messaggio su Instagram: «Le decisioni sono state già prese, la battaglia è stata già persa, io però continuo a pensare che l’arbitro abbia commesso un errore con la sua decisione. Da quando non essere d’accordo equivale a mancare di rispetto? Se vogliono incolparmi possono anche farlo, è gratis, ho le spalle molto larghe ed un bel paio… che mi permette di restare sempre in piedi».

Il messaggio è molto chiaro, forse troppo. Evidentemente per il terzino la schiettezza prescinde lo stile e il decoro. Ed è in momenti come questo che Dani Alves non ci manca nemmeno un po’. Giocatore di eccezionale talento ma schiavo di una vena sin troppo estroversa. Un professionista non da Juve insomma, specie fuori da rettangolo verde. Sia benedetta la politica del profilo basso, soprattutto quello social.